La Via del Sale panoramica tra Italia e Francia

La strada lunga 40 km parte da Limone Piemonte e permette di scoprire luoghi meravigliosi

La Via del Sale che parte da Limone Piemonte è considerata una delle strade più belle e suggestive del nostro Paese. Si tratta di uno di quei percorsi storici, che permettevano il collegamento tra il mare, dove arrivavano le merci, e i mercati della pianura ed era proprio il sale, il prezioso minerale, che veniva trasportato per secoli a dorso di mulo attraverso questi monti.

È  un percorso che corre in quota, tra i 1.800 e i 2.000 metri, per oltre 40 chilometri attraversando scenari lunari, dove si incrontrano spesso stambecchi e marmotte.

Si possono ammirare scorci e panorami straordinari grazie alla natura e ai borghi che si attraversano lungo il tragitto. Dalla stazione ferroviaria si parte percorrendo sentieri che costeggiano la zona di confine con la Francia per poi arrivare in Liguria e scendere verso il mare.

Se siete amanti della bicicletta e vi piacciono le piste ciclabili, la Via del Sale di Limone Piemonte non vi deluderà di certo. Il percorso è variegato e ricco di scorci panoramici meravigliosi. Si tratta di itinerari da fare a piedi, in bicicletta ma anche in auto o moto (queste ultime contingentate, a giorni alterni e a pagamento, 15 euro) davvero mozzafiato.

Partendo da Limone Piemonte, ci si muove nella direzione del Colle di Tenda. Lungo un tratto sterrato si passa di fianco a fortificazioni militari (Fort Central) che meritano di essere visitate. L’altimetria si presenta abbastanza impegnativa, con diversi saliscendi sia verso il Colle della Perla sia verso il Colle della Boaria.

A metà strada si incontra il rifugio Don Barbera nei pressi della Cima della Pertega, dove è possibile fare una sosta e alloggiare per la notte. Si prosegue quindi fino all’incrocio con l’ex strada militare Monesi-Tenda: qui si svolta per il passo del Tanarello per arrivare al Col Bertrand, in territorio francese.

Una pausa è consigliata visto il percorso molto ondulato che alterna piacevoli discese a salite non sempre agevoli. Una volta ricaricate le batterie potete ripartire alla volta del Passo Gray per poi prendere l’Alta Via dei Monti Liguri, quella che collega Ventimiglia con il Valico del Solini a Ceparana (SP). Il percorso si fa quindi impegnativo, con alcuni passaggi che prevedono l’utilizzo di una corda fissa: bisogna fare attenzione, ma godendosi anche i panorami emozionanti e suggestivi.

Dal Passo dell’Incisa si consiglia di scendere al Colle del Muratore, seguendo la strada definita “Variante 1”. Si prosegue poi seguendo la direzione Margherita dei Boschi lungo un tratto in fuoristrada dove sono presenti gallerie, brevi salite e lunghe discese che hanno un fondo piuttosto irregolare. L’ultimo tratta asfaltato consente l’avvicinamento a Ventimiglia e quindi al mare. Si tratta di un percorso davvero bello.

A Limone Piemonte si può soggiornare nel nuovo hotel Fiocco di Neve Relais che si trova all’inzio della via pedonale che organizza per i propri ospiti escursioni con le Guide Alpine esperte. Limone fa parte del circuito della Alpine Pearls, che unisce le più belle località alpine caratterizzate dal denominatore comune della sostenibilità e della mobilità dolce.

Guarda le altre piste ciclabili del Piemonte o delle altre regioni d’Italia

La Via del Sale panoramica tra Italia e Francia