Il villaggio dai mille colori di Marsaxlokk a Malta

Il coloratissimo villaggio di pescatori e le sue particolari barche con gli occhi, i luzzi

Ha origini antichissime Marsaxlokk, il villaggio maltese di pescatori dal nome impronunciabile e dalle case variopinte, famoso per le sue barche con gli occhi. Sono i luzzi, imbarcazioni dipinte di colori vivaci sui toni del giallo, rosso, verde e blu. Sulla prua campeggiano due occhi dipinti, simile a quelli che decorava le antiche navi fenicie e greche: sono gli occhi di Osiride o di Horus, che secondo la tradizione proteggono la barca dalla sventura. E in effetti questa tipologia di imbarcazione, il luzzu, da secoli dà prova di resistenza e stabilità anche di fronte alle peggiori intemperie.

Il nome Marsaxlokk in maltese significa “porto a sud-est”. Nei pressi del villaggio sorge la collina di Tas-Silġ, dove si trovano i resti di antichi templi megalitici oltre a reperti dell’Età del bronzo. Attraverso la dominazione fenicia e greca e fino all’età romana, per secoli la collina fu un sito religioso, con un tempio dedicato ad Astarte-Era. Infine, in età cristiana, vi venne probabilmente edificato un monastero.

Oggi Marsaxlokk è il porto maltese più attivo per quanto riguarda la pesca. Davanti al centro abitato, nel mare, centinaia di luzzi vegliano sulla serenità e sulla sicurezza del villaggio, donandole un tocco di colorata allegria.

Il villaggio dai mille colori di Marsaxlokk a Malta