Mendenhall: la grotta di ghiaccio dell’Alaska

In Alaska, a pochi chilometri dalla capitale, si trova una delle grotte di ghiaccio più spettacolari del mondo: ecco come fare per visitarla

Si chiama Mendenhall, è situato a soli 19 km da Juneau ed è uno dei ghiacciai più spettacolari del mondo perché crea una grotta azzurra che sembra una fiaba. I viaggiatori più esperti possono cimentarsi nella visita di questo enorme tunnel di ghiaccio, ma non senza rischi: nel corso degli anni infatti, ci sono stati numerosi cedimenti strutturali dovuti al riscaldamento globale. Oltre a questo, il ghiacciaio è raggiungibile solo con una camminata di 6 ore muniti di piccozze e ramponi, rendendo difficile a chiunque il suo accesso.

Il regno dell’acqua e delle sculture di ghiaccio

Ci sono pochi luoghi al mondo in cui poter vedere il ciclo completo dell’acqua e uno di questi è proprio il ghiacciaio Mendenhall. In origine aveva due nomi attribuiti dai nativi della zona: Sitaantaagu, che significa “il ghiacciaio dietro la città” e Aak’wtaaksit ” il ghiacciaio dietro il piccolo lago”, mentre l’attuale nome gli è stato attribuito solamente nel 1899. Il Mendenhall ha un’estensione di 12 miglia dal campo di di ghiaccio di Juneau, capitale dell’Alaska, verso il lago e il fiume Mendenhall. Le famose e spettacolari grotte si trovano proprio all’interno del ghiacciaio e sono accessibili solo tramite kayak e in seguito a una scalata su una parete interamente di ghiaccio: per questo motivo solo i visitatori più avventurosi potranno cimentarsi in questa impresa, ma solo con il giusto equipaggiamento e la giusta preparazione.

Sicuramente questo tunnel azzurro è una delle maggiori attrazioni dell’Alaska, grazie al paesaggio da fiaba che crea e ai riflessi turchesi attraversati dalla luce. Oltre a questo, nel tempo il ghiaccio ha assunto forme particolari, creando vere e proprie sculture da fotografare. Purtroppo, come tutte le meraviglie della natura, il Mendenhall è estremamente delicato e quindi negli ultimi anni sta subendo numerosi danni a causa del riscaldamento globale. Per chi non fosse così tanto avventuroso da lanciarsi con il kayak, ramponi e piccozza, il ghiacciaio si può osservare anche dall’alto a bordo di un elicottero, anche se i turisti solitamente si accontentano di osservarlo da valle, immersi tra i sentieri della Tongass National Forest, una delle foreste pluviali più selvagge del mondo.

Mendenhall: la grotta di ghiaccio dell’Alaska