È il parco archeologico più antico al mondo

A Göbekli Tepe è stato ritrovato il tempio più antico della storia

Göbekli Tepe è un sito archeologico a circa 18 km a Nord-Est dalla città di Sanlýurfa, in Turchia, presso il confine con la Siria, risalente all’inizio del periodo Neolitico.

Qui è stato rinvenuto il più antico esempio di tempio in pietra iniziato attorno al 9500 a.C., la cui erezione dovette interessare centinaia di uomini nell’arco di tre o cinque secoli. Le più antiche testimonianze architettoniche note in precedenza erano le ziggurat babilonesi, datate 5000 anni più tardi.

Intorno all’8000 a.C. il sito di Göbekli Tepe però venne deliberatamente abbandonato e volontariamente seppellito con terra portata dall’uomo.

Il sito fu riconosciuto nel 1963 da un gruppo di ricercatori turco-statunitensi, che notò diversi cumuli di frammenti di selce, segno di attività umana nell’età della pietra.

Fu poi riscoperto trent’anni dopo da un pastore locale, che notò alcune pietre di strana forma che spuntavano dal terreno. Gli scavi veri e propri furono iniziati solo nel 1995.

Gli scavi misero in luce un santuario monumentale megalitico, costituito da una collina artificiale delimitata da muri in pietra grezza a secco.

Sono inoltre stati rinvenuti quattro recinti circolari, delimitati da enormi pilastri in calcare pesanti oltre 15 tonnellate ciascuno.

È il parco archeologico più antico al mondo