Dove si trova il luna park degli orrori

Della magia e delle favole è in questo parco dei divertimenti è rimasto ben poco

Un luogo terrificante, come nei peggiori film horror. Elevati all’ennesima. Non un paio di giostre, non poche altalene dondolate dal vento. No, qui è tutto più spaventoso e incredibile. A 45 minuti d’auto dal centro di Pechino c’è Wonderland, quello che sarebbe dovuto essere il parco giochi più grande di tutto il continente asiatico. Ma i lavori del parco sono stati abbandonati da alcuni decenni fa a causa dell’esaurimento dei fondi.

L’agenzia Reuters ha stimato il debito accumulato di circa 1.700 miliardi di dollari. A cui occorre aggiungere i danni causati dagli ex abitanti della zona che hanno deciso di rioccupare la zona dopo l’abbandono.

Il regno incantanto è diventato un mondo di polvere, mattoni, erbacce e… angoscia. Perché qui la soggezione è davvero tanta e il silenzio diventa assordante.

Sarebbe potuto essere un parco divertimenti in perfetto stile Disney, ma della magia e delle favole è rimasto ben poco: un castello abbandonato, sentieri con fusti alti un metro, la struttura metallica di un padiglione. Il tutto completamente aperto agli esploratori e agli amanti del genere horror.

Wonderland, che è situato su un appezzamento di 100 acri di terra, era destinato a essere una destinazione turistica enorme.

Il fotografo di Reuters David Gray si è divertito a sorprendere i contadini che lavorano i loro campi tra le rovine. “Mi sono imbattuto in uno spettacolo piuttosto farsesco con alcuni agricoltori che stavano scavando un pozzo vicino a un castello”, ha scritto Gray. E ha definito Wonderland “un altro triste esempio di sviluppo immobiliare in Cina che mostra spreco di denaro, spreco di risorse e lo sradicamento degli agricoltori e delle loro famiglie”.

Wonderland si aggiunge a quel turismo di nicchia che coinvolge gli appassionati di fantasmi e di posti abbandonati nel mondo.

Dove si trova il luna park degli orrori