Pompei, aperte al pubblico due nuove meraviglie

A Pompei sono aperte al pubblico due nuove meraviglie: la Casa dell’Orso ferito e quella di Sirico


Video tratto da: Direzione Verticale

Affreschi, pavimenti con splendidi mosaici e giardini: a Pompei tornano alla luce nuove meraviglie restituite al pubblico. E i turisti fanno già la fila lungo la strada riaperta nella Regio VII degli scavi.

Ma le nuove meraviglie aperte ora ai visitatori sono la Casa dell’Orso ferito e la Casa di Sirico. Si tratta di due esempi di abitazione riccamente decorate, con pavimenti a mosaico, fontane, affreschi e aree verdi. Erano le tipiche abitazioni dei ricchi che vivevano a Pompei, fiorente città del commercio prima dell’eruzione del 79 d.C..

La Casa dell’Orso ferito prende il nome dal mosaico che si trova nel corridoio di accesso e che raffigura un orso ferito da un’asta, affiancato dall’iscrizione di saluto Have. Si tratta di una casa piccola, ma ricca di decori, in particolare sul pavimento. Nel giardino c’è una coloratissima fontana in cui sono raffigurate Venere, adagiata in una conchiglia, e Nettuno, che sorge dalle acque.

Nella Casa di Sirico furono trovati i resti di un gruppetto di fuggiaschi ricoperti dal materiale lavico del Vesuvio. Tre dei calchi sono esposti nella sala del triclinio della casa.

Una pedana consentirà ai turisti di ammirare le due Domus evitando di calpestare i preziosi mosaici. Una grande novità, che permetterà di ammirare una parte di Pompei inedita al grande pubblico, ancor più ricca di fascino.

Si tratta di interventi previsti dal Grande progetto Pompei, di messa in sicurezza e restauro

 

Pompei, aperte al pubblico due nuove meraviglie