Ecco come sarà l’aeroporto più tecnologico del mondo

È uno dei più importanti aeroporti del sud-est asiatico, il Singapore-Changi. Ed è un luogo straordinario, che vivrà ora un nuovo ampliamento

Situato a Changi, all’estremità orientale di Singapore, è stato nominato quest’anno “miglior aeroporto del mondo”. E, a vederlo, non si stenta a crederci. Perché, il Singapore-Changi, è un vero e proprio gioiello dell’architettura e della tecnologia. Entrando da uno dei suoi gate, sembra di mettere piede in una città del futuro. Come se si varcasse uno Stargate.

Ma, quello che è uno dei più importanti aeroporti del sud-est asiatico, non ha intenzione di fermarsi. E si prepara a regalare ai milioni di viaggiatori che ogni anno transitano da qui un’esperienza straordinaria. Entro il 2019, infatti, il Singapore-Changi ospiterà una vera e propria foresta pluviale, aprendo un’area che sarà grande quanto 33 campi da calcio. Un enorme mall, ricco di negozi di lusso, ristoranti, giardini d’inverno. Con passerelle che daranno l’illusione di camminare all’interno di una foresta rigogliosa, fatta d’alberi, di cespugli, di fiori e di piccoli ruscelli. Ma, a incantare grandi e piccini, sarà soprattutto uno spettacolare vortice d’acqua, alto 90 metri e illuminato da coloratissimi giochi di luce.

Così, mentre si aspetterà di essere imbarcati sul proprio volo, non ci sarà certo di che annoiarsi. E, gli amanti della fotografia (e della sua condivisione sui social network), avranno di che sbizzarrirsi. Scattando immagini di una natura straordinaria, che non richiede filtri. Tra passeggiate su passerelle sopraelevate, dal fondo trasparente, e shopping d’altissimo livello, i viaggiatori vivranno un’esperienza unica. E passare il tempo – prima dell’imbarco – non sarà più un problema.

Varcare la soglia del (nuovo) Changi-Singapore, sarà come essere catapultati sul set di “Avatar”. Sarà come fare un viaggio nel futuro, in una città che – tra tutte – è sempre stata una delle più lungimiranti. Una città che ha saputo portare l’aeroporto ad un livello successivo, trasformandolo – da luogo di passaggio e di servizio – a luogo di piacere, in cui trascorrere ore memorabili prima di rientrare a casa. Del resto, già oggi, il Changi è un aeroporto straordinario. In cui si può assistere a spettacoli teatrali, lasciarsi affascinare da enormi schermi a LED, fare shopping in negozi il cui design ricorda quello dei negozietti che, a Singapore, affollano il quartiere cinese. Tuttavia, tutto questo, fra un paio d’anni, sarà solo un’introduzione ad uno dei più spettacolari luoghi che l’uomo abbia mai costruito.

Ecco come sarà l’aeroporto più tecnologico del mondo