La spiaggia di Gallipoli presa d’assalto dai turisti

Queste sono le conseguenze della promozione turistica di questo angolo d'Italia che, negli ultimi anni, è stato letteralmente preso d'assalto

Il Salento, uno dei luoghi più paradisiaci in Terra. Ma a vedere la foto dei bagnanti che la affollano quest’estate postata su Facebook da Massimo Vaglio non sembrerebbe proprio. Ci troviamo sulla spiaggia di Gallipoli, detta anche la Perla dello Ionio.

Queste sono le conseguenze della promozione turistica di questo angolo d’Italia che, negli ultimi anni, è stato letteralmente preso d’assalto da italiani, stranieri e, ultimamente, persino da celebrity e politici che l’hanno scelta come meta delle vacanze. Attesi quest’estate in Salento niente meno che Madonna, i coniugi Macron e persino la famiglia presidenziale americana, i Trump.

Gli abitanti della zona, se qualche anno fa erano ben contenti che arrivassero i turisti fin laggiù, nel tacco d’Italia, abbandonando le coste sarde alla ricerca del mare cristallino a due passi da casa, ora non vedono l’ora che la moda di trascorrere le ferie nel Salento svanisca.

È successo a Ibiza, alla Croazia, alla Sicilia e persino alla Grecia. La prossima meta a essere presa d’assalto sarà il Montenegro. Già molti italiani l’hanno scoperta e la adorano. Poi sarà la volta dell’Albania, anch’essa appena scoperta dai nostri connazionali e tra qualche anno destinata a fare il pienone estivo.

Scrive il barese Pino De Luca su Facebook: “Tra qualche anno saranno le macerie che resteranno a ricordarci di quanto siamo stati avidi. Un caro saluto a tutti, specialmente agli ecologisti che hanno costruito le loro case sulle dune”.

La spiaggia di Gallipoli presa d’assalto dai turisti