La Sicilia è la migliore destinazione per gli stranieri

Scrive Condé Nast: "Dimenticate la Costiera Amalfitana: ora è la Sicilia la migliore meta di mare in Italia”

Il sito Americano W di Condé Nast è appena uscito con un articolo intitolato: “Dimenticate la Costiera Amalfitana: ora è la Sicilia la migliore meta di mare in Italia”. Se gli stranieri sono ancora convinti che Sicilia sia sinonimo di Mafia, il sito spiega loro che l’isola ha una ricca storia legata al commercio sin dai tempi dei Greci che ne hanno influenzato, insieme ai Romani, ai Normanni e ai Bizantini, la gastronomia, l’arte, la moda e lo stile di vita.

Ecco perché sempre più artisti, stilisti, chef e scrittori hanno scelto la Sicilia come meta delle loro vacanze estive. Qui vengono non soltanto per riposarsi ma per tornare a casa ricchi di idee e di ispirazioni.

Il sito fornisce ai propri lettori alcuni consigli utili per trascorrere una vacanza in Sicilia. Innanzitutto bisogna noleggiare un’auto e girare l’isola. Si parte da Palermo, si fa tappa a Taormina, si passa da Sciacca e poi da Agrigento, senza dimenticare Cefalù e Noto. Queste le mete consigliate.

Per vivere la Sicilia nel modo giusto bisogna, poi, provare la sua gastronomia e le sue specialità locali, dal pesce fresco agli arancini di riso fino ai dolci alla pasta di mandorla per concludere con un cannolo. Gli amanti del vino non devono perdersi una visita alle cantine siciliane, ce ne sono un po’ dappertutto sull’isola. A partire dalla cantina di Donnafugata, a Marsala (TP), fino a Cottanera a Castiglione di Sicilia (CT).

Inoltre, bisogna assolutamente fare alcune esperienze uniche: visitare le città storiche di Ragusa e Modica; le rovine di Agrigento, la Valle dei Templi, il Teatro antico di Taormina e il Parco archeologico di Selinunte, il più grande parco archeologico d’Europa.

Bisogna poi ammirare i siti naturalistici della Sicilia, come le bianche scogliere della Scala dei Turchi e alcune delle spiagge più belle dell’isola. Tra queste, la spiaggia di San Lorenzo nella Riserva di Vendicari, un tratto di costa caratterizzato da grandi spiagge e piccole insenature, con sabbia chiara bagnata da un mare turchese, e il Lido di Cefalù, con le sue acque limpide e l’ampia spiaggia dorata.

Infine, il sito consiglia di non tornare a casa a mani vuote e di dedicarsi a un po’ di sano shopping. “Sarebbe uno sbaglio non portarsi a casa un esemplare di ceramica siciliana. Girando per le città è facile imbattersi in negozi dove gli artigiani sono impegnati a produrre piatti, vasellame e sculture coloratissime. La zona di Caltagirone è la più famosa per la ceramica. Basta fermarsi in uno dei tanti laboratori per trovare splendidi oggetti di terracotta e di maiolica”.

La Sicilia è la migliore destinazione per gli stranieri