Quali sono gli oggetti più rubati negli hotel italiani? La lista

Siamo riusciti a entrare in un gruppo chiuso di Facebook e abbiamo scoperto che, quando viaggiano in albergo, gli italiani ne combinano di tutti i colori

Se pensate che rubare un accappatoio, un paio di pantofole o uno shampoo in un hotel sia un fatto gravissimo non avete ancora letto nulla.

Ci sono diversi gruppi su Facebook dove abbiamo scoperto che, quando viaggiano in albergo, gli italiani ne combinano di tutti i colori.

Il direttore di un agriturismo racconta di essersi accorto, perché informato dal personale che si occupa della pulizia delle stanze, che da una camera mancavano i comodini del letto. Come avrà fatto l’ospite ad aver infilato un oggetto di tali dimensioni nella propria valigia non si è mai scoperto.

Un altro ha denunciato il furto di un televisore. È vero che ora sono ultrapiatti, ma comunque una Tv nella valigia o sotto il braccio non dovrebbe passare inosservata. Invece è andata così.

Ma nella lista degli oggetti rubati c’è davvero di tutto. Da quelli piccoli a quelli grandi, a cui nessuno verrebbe mai in mente.

Ecco la lista: pile dei telecomandi, telecomandi, adattatori di corrente, lampadine con tanto di abatjour, carta igienica, coperte, asciugamani.

Per alcuni oggetti gli ospiti hanno causato anche dei danni alla struttura: tende, specchi per il trucco – letteralmente sradicati dal muro -, lampadari e frigobar.

Per certi oggetti rubati, poi, ci vuole davvero del fegato: più di un proprietario o direttore d’hotel ha lamentato il furto del porta carta igienica, ma il furto più disgustoso è stato quello dello spazzolino del wc. Non è terribile?

Quali sono gli oggetti più rubati negli hotel italiani? La lista