La pioggia di rose al pantheon per la Pentecoste

Anche quest’anno torna la suggestiva pioggia di rose al Pantheon in occasione della Pentecoste: l’appuntamento è fissato per il 4 giugno

Roma è una delle città più belle del mondo e la diventa ancora di più in occasione della Pentecoste, una festività cristiana che celebra la discesa dello Spirito Santo sulla Madonna e sugli Apostoli nel cenacolo, esattamente 50 giorni dopo Pasqua. Per questo motivo, la Pentecoste cade ogni anno in una data diversa, proprio perché è fortemente vincolata al giorno di Pasqua. Quest’anno l’appuntamento è fissato per domenica 4 giugno e come sempre si terrà la suggestiva e spettacolare pioggia di rose presso il Pantheon a Roma.

Un tempo la Pentecoste segnava la fine del raccolto, oltre ad avere il significato religioso legato alla risurrezione, ma al di là di ogni fede o tradizione, quello che succede a Roma in questo giorno è davvero unico, una di quelle cose da vedere almeno una volta nella vita. Il Pantheon è già uno dei monumenti da non perdere per chi visita Roma: nato come tempio pagano è oggi una basilica cristiana. Domenica 4 giugno la celebrazione della messa inizierà alle ore 10.30 e al termine della funzione, come ogni anno, i vigili del fuoco saliranno sul tetto della basilica per calare dall’apertura centrale centinaia di petali di rosa rossi, lasciando tutto il pubblico incantato.

Questa tradizione si ripete ogni anno dal 1995, ma le sue origini risalgono a oltre 2000 anni fa, quando i primi cristiani a Roma avevano individuato nella rosa il simbolo dello Spirito Santo e del sangue versato dal Crocifisso per la redenzione dell’umanità. Così venivano fatti cadere petali di rosa sui fedeli proprio dall’oculus del Pantheon. La rosa nella tradizione cristiana torna più volte: ad esempio le rose bianche che simboleggiano la Madonna, venivano fatte cadere ogni 5 agosto sui fedeli che si radunavano a Santa Maria Maggiore, sempre a Roma, per ricordare una nevicata miracolosa voluta proprio dalla Madonna. Per chi volesse partecipare a questo evento unico e indimenticabile, si consiglia di recarsi presso il Pantheon almeno un’ora prima dell’inizio della cerimonia, in quanto non saranno messi schermi all’esterno e le porte della basilica saranno chiuse una volta che sarà raggiunto il numero massimo di persone al suo interno. Molti romani provano da anni a partecipare a questo evento suggestivo, ma è necessaria molta pazienza e preparazione.

La pioggia di rose al pantheon per la Pentecoste