Nessun divieto in volo per l’utilizzo di pc e tablet in cabina

Nessun cambiamento o restrizione per l’imbarco di dispositivi elettronici, primi su tutti pc e tablet

A differenza delle restrizioni adottate da Canada, USA e Gran Bretagna i PC, Tablet e dispositivi elettronici in genere potranno continuare ad essere imbarcati in Italia nelle cabine degli aerei, anche per i voli in partenza dal Medio Oriente. Nessun cambiamento è quindi al momento previsto per le misure di sicurezza adottate contro la lotta al terrorismo.

Il comitato Interministeriale per la Sicurezza (Cisa) dei Trasporti Aerei e degli Aeroporti, di cui fanno parte i rappresentanti della presidenza del Consiglio, dei ministri degli Affari esteri, dell’Interno, delle Comunicazioni, della Difesa, delle Infrastrutture, dei Trasporti, dal comando generale della Guardia di Finanza  dell’Enav e di Assaeroporti ha stabilito che non si sono evidenziate problematiche tali da inasprire le misure di sicurezza attualmente in vigore, né da introdurne di nuove come quelle previste per i passeggeri di Stati Uniti e Gran Bretagna. Il Cisa attraverso un comunicato dichiara la propria intenzione di monitorare la situazione attraverso gli enti che lo compongono ed eventualmente modificare le disposizioni in vigore qualora emergessero nuovi dettagli.

Lotta al terrorismo

Dietro il divieto di portare a bordo pc e tablet, il cosiddetto Electronic ban, ci sarebbe come riportato dai media statunitensi, una minaccia di matrice islamica. Alcuni gruppi terroristici infatti secondo l’intelligence avrebbero perfezionato tecniche volte a nascondere esplosivi nelle batterie di alcuni dispositivi elettronici.

Nessun divieto in volo per l’utilizzo di pc e tablet in cabina