Nel borgo di Costarainera, tra Red Carpet e musica jazz

Animate dalla musica jazz, le vie di Costarainera hanno visto l’inaugurazione del Red Carpet “Emozioni da Star”

Lo scorso 24 luglio, le vie del borgo ligure di Costarainera si sono animate sotto le note della musica di Franco d’Andrea, Maestro del jazz-pianoforte e massimo esponente del genere. Il suo concerto, nella chiesa di Sant’Antonio Abate, si è tenuto alla presenza di 150 persone, incantate dalla musica e dall’atmosfera del luogo, costruito dai Frati Benedettini tra il XII e il XIII secolo.

L’occasione è stata la presentazione del Red CarpetEmozioni da Vivere”, la suggestiva passerella rossa lunga quasi un chilometro posizionata in tutti i carruggi del centro storico, grazie a cui – martedì 25 luglio – oltre 100 turisti hanno potuto scoprire e ammirare le meraviglie di un borgo straordinario. La conclusione del percorso, guidato dallo storico d’arte Stefano Pirero, era appunto la chiesa di Sant’Antonio Abate, con il buffet di eccellenze enogastronomiche locali (organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con le associazioni La Nuova Proloco, Gli Amici dei Piani e Quelli del Geco) e con, a partire dalle 21.30, il concerto del maestro Andrea Pozza, per la seconda serata dedicata alla musica jazz.

«Le eccellenze culturali, storiche, ambientali ed enogastronomiche, legate ad una cultura dell’accoglienza e al decoro urbano, devono rappresentare la base per la promozione e la valorizzazione del nostro territorio», ha dichiarato il sindaco di Costarainera Antonello Gandolfo. «Non possiamo pensare di fare turismo se non curiamo certi aspetti fondamentali, e la passerella del Red Carpet, insieme a queste due serate di musica jazz con artisti di fama internazionale, dimostra come gli eventi culturali fanno la differenza».

Da diversi anni, Costarainera e i Comuni della Valle del San Lorenzo stanno portando avanti una politica finalizzata alla promozione e alla valorizzazione del territorio. Un territorio che, seppur piccolo, offre moltissime possibilità: i percorsi di trekking e di mountain-bike, i percorsi religiosi, la pista ciclabile, il SIC marino, il Santuario Pelagos, i Parchi di Arte Contemporanea di Carin Grudda e di Judith Török, i prodotti enogastronomici locali. Senza contare che, il 16 settembre prossimo, si inaugurerà il “Parco del Benessere”, all’interno dell’ex complesso ospedaliero Umberto Novaro. A regalare alla Regione Liguria un gioiello in più.

 

Nel borgo di Costarainera, tra Red Carpet e musica jazz