I migliori posti in cui vedere la Superluna il 14 novembre

Il 14 novembre arriva la Superluna: ecco i migliori posti in cui ammirare questo fenomeno

Cresce l’attesa per l’arrivo della Superluna, che il 14 novembre prossimo illuminerà i nostri cieli, mostrandosi grande e luminosa come non mai. Se non volete perdere lo spettacolo e godervelo al meglio, ci sono alcuni posti in cui potrete ammirare questo fenomeno in tutta la sua bellezza. La Luna ruota intorno alla Terra seguendo un’orbita ellittica in cui si distinguono due punti: l’apogeo, quello più distante dalla Terra e il perigeo, quello in cui il satellite è più vicino al nostro Pianeta.

Il 14 novembre la Luna raggiungerà la fase di plenilunio, ma soprattutto la posizione di perigeo, avvicinandosi alla Terra come non faceva da 68 anni (l’ultima volta è accaduto il 26 gennaio 1948). Ma non è tutto: in questa notte magica la Superluna non sarà solo più vicina, ma anche più luminosa e splendente. Un vero evento che vale la pena godersi anche perché, come ha sottolineato la Nasa: “La luna piena non sarà così vicina alla Terra fino al 25 novembre del 2034″.

Il viaggio del satellite per regalarci la Superluna è iniziato il 2 novembre quando si è verificata la prima congiunzione, con la Luna crescente affiancata da Venere e Saturno, mentre il 6 novembre la Luna arriverà al primo quarto ponendosi prospetticamente sopra Marte.

Protagonista della scena anche Venere, il pianeta più luminoso, che accompagnerà lo spettacolo della Superluna. Per ammirarla appieno l’ideale è fuggire dalla città e scegliere un luogo in cui non ci siano smog né luci artificiali, in modo da godere pienamente dell’effetto. I punti migliori di osservazione restano quelli alti, come una montagna o un palazzo molto alto (luci permettendo). Alle 12:24 la Luna raggiungerà la minima distanza rispetto alla Terra, mentre alle 14:52 ore sarà al culmine della fase di Luna piena. Chi ha voglia di realizzare una foto ad effetto può appostarsi per vederla sorgere, scegliendo come sfondo dello scatto monumenti o alberi, per creare l’illusione ottica di una Luna ancora più gigantesca.

Infine a rendere lo spettacolo ancora più stupefacente ci saranno le Tauridi, le meteore generate dalla disintegrazione della cometa Encke, la cometina 53P/Van Biesbroeck, che fa parte della costellazione del Capricorno, e l’asteroide Echo, che viaggerà nella costellazione del Toro oltrepassando l’ammasso delle Iadi.

I migliori posti in cui vedere la Superluna il 14 novembre