Hotel, la prima suite all’aperto che domina lo skyline di New York

Dicono che la vista di Manhattan sia la più bella del mondo e che sia un peccato chiudersi dentro alle quattro mura

Dicono che la vista di Manhattan sia la più bella del mondo e chi c’è stato lo conferma. Dicono che anche dopo mille volte si resta sempre a bocca aperta dinnanzi alla foresta di grattacieli che svetta davanti ai nostri occhi. Dicono che non ci si stanchi mai di guardarla, che ogni giorno spunti un nuovo grattacielo e che la sensazione di stupore cambi anche a seconda dell’ora del giorno (o della notte), della stagione e delle ricorrenze.

Ecco allora che un hotel di New York City ha pensato che fosse un vero peccato sprecare le ore preziose dedicate al sonno chiudendosi tra quattro mura. Quindi, le ha tolte. Almeno da una camera, la Outdoor Glamping Suite.

È nata così la prima suite all’aperto che non ha un tetto e nemmeno delle finestre. Si tratta di una sorta di glamping, un campeggio di lusso, collocato al 17° piano dell’hotel W, nel bel mezzo della Big Apple.

outdoor-glamping-suite-w-new-york-500

C’è un letto, un grande divano, delle poltrone sospese e un caminetto per scaldare gli ospiti nelle notti fredde, oltre a delle lanterne che creano l’atmosfera. Per avere un po’ di privacy è stata installata una sorta di yurta mongola sulla terrazza che, con la sua forma circolare, dà l’impressione di un ambiente più raccolto.

outdoor-glamping-suite-500

All’arredamento, minimal ma coloratissimo e divertente, ha pensato l’interior designer Laurel & Wolf. Quando si dice oasi urbana si pensa proprio a questa camera d’hotel.

outdoor-glamping-suite-yurta

Hotel, la prima suite all’aperto che domina lo skyline di New&nb...