Duty free degli aeroporti: i più convenienti

Tax free o specializzati in certi prodotti. Ecco dove fare affari e in quale duty free shop conviene fare acquisti tra un volo e l'altro

Mentre in aeroporto aspettate di imbarcarvi sul volo che vi porterà a destinazione, non c’è nulla di meglio che fare un giro all’interno del duty free shop. Possibilmente per fare shopping e non soltanto per guardare.

Non tutti sanno che in alcuni negozi in particolare è possibile fare veri affari. La rivista Travel + Leisure ha selezionato i migliori duty free negli aeroporti di tutto il mondo e ha stilato la classifica dei dieci più convenienti.
Ecco la top ten:

Schiphol, Amsterdam – Tra i Terminal E ed F
E’ una vera città. Dentro all’aeroporto di Amsterdam c’è veramente di tutto, dal casinò al museo. Qui conviene comprare un bouquet di tulipani last minute in uno dei tantissimi negozi che li vendono, cioccolata e liquirizia.

Heathrow, Londra – Terminal 5
Tutti i brand della moda britannica hanno una loro boutique a Heathrow, ma se siete alla ricerca del vero British style, allora fatevi confezionare al volo un abito sartoriale su misura da Paul Smith Globe. Nel frattempo potrete sfogliare uno dei libri antichi messi a disposizione dei clienti.

Charles de Gaulle, Parigi – Terminal 2
Se vedete una lunga fila davanti a un negozio, quello non può essere altro che Madame Ladurée, la pasticceria-gioielleria parigina più famosa per i mitici macaron. Gli originali si trovano solo qui. Il marchio è ormai entrato nell’immaginario collettivo e, se i dolcetti non sono di vostro gradimento, potete sempre sbizzarrivi con candele profumate e gadget di ogni sorta.

Fiumicino-Leonardo da Vinci, Roma – Terminal 3, Area C
Le migliori griffe della moda italiana sono concentrate tutte qui. Certo, per noi la notizia può anche passare in secondo piano, ma sappiate che le signore russe, giapponesi, mediorientali, americane e sempre più sudamericane trovano qui il loro paese dei balocchi. Per gli uomini c’è il più grande Ferrari Store.

Incheon, Seul – Terminal principale
Le intenditrici sanno già che i cosmetici coreani sono tra i migliori. Prodotti naturali e rivoluzionari, molto costosi in Europa e nel resto del mondo. Se fate anche solo scalo qui, fate incetta di creme e trucchi. Inoltre, qui c’è il più grande outlet del mondo di Louis Vuitton.

Chek Lap Kok, Hong Kong – Terminal 1
Hong Kong è la patria dell’elettronica e, se in città si fanno grossi affari, all’aeroporto è anche meglio perché è tax free. Fotocamere, cellulari e ogni sorta di gadget qui ve lo tirano praticamente dietro. Fate solo attenzione alla dogana italiana, potreste dover pagare l’equivalente di quanto avete risparmiato in Cina. Inoltre, qui si trova il più grande outlet del marchio Muji, che vende ogni sorta di accessorio per chi viaggia.

Chhatrapati Shivaji, Mumbai – Terminal 2
Questo aeroporto è il migliore per chi desidera acquistare oro, perle e gioielli, ma anche manufatti indiani e splendide sete. Se non volete acquistare nulla, potete approfittare dei migliori massaggi ayuverdici del mondo a prezzi bassissimi.

Kingsford Smith, Sydney – Terminal 1
Nell’aeroporto australiano conviene acquistare un po’ di tutto, anche la moda europea e Made in Usa. Tra i più gettonati c’è il marchio di biancheria intima supersexy che fa impazzire le donne (ma soprattutto gli uomini), Victoria’s Secret.

Haneda, Tokyo – Terminal internazionale
L’area dedicata alle partenze internazionali si chiama Edo (il termine antico per indicare Tokyo) ed è tra le più belle al mondo. Il lungo corridoio, infatti, è rivestito di legno di bambù e illuminato da tante lanterne rosse. I negozi vendono prodotti tipici molto convenienti, tra cui i tessuti Furoshiki e le composizioni floreali ikebana. Ma imperdibile è il gigantesco mall dedicato a Hello Kitty, il tempio delle ragazzine.

Dubai International Airport, Dubai – Terminal 3
E’ il più grande duty free del mondo. Quasi 6mila metri quadrati di negozi che fatturano circa un milione di dollari l’anno. Pensate a un marchio: qui lo trovate. Poiché è un hub fondamentale per la compagnia di bandiera, la Emirates (tanto che è appena stata inaugurata una nuova area, Concourse A, solo per gli Airbus 380), atterrano voli a qualunque ora del giorno e della notte. I negozi sono quindi aperti 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno.

Duty free degli aeroporti: i più convenienti