A Berlino saranno costruite le autostrade ciclabili

Vent’anni fa, il sistema di marciapiedi ideato a Berlino si dimostrò essere il migliore al mondo, ma oggi altre città hanno fatto di meglio

Vent’anni fa, il sistema di marciapiedi ideato a Berlino si dimostrò essere il migliore del mondo dove poter passeggiare, ma anche andare in bicicletta.

A distanza di anni, però, altre città europee hanno sorpassato lo standard berlinese con maggiore efficienza e organizzazione, come per esempio Amsterdam e Copenhagen, dove le piste ciclabili sono state studiate in modo da limitare lo spazio occupato e lasciare corsie libere per automobili e pedoni.

Ecco allora che Berlino sta studiando una nuova planimetria delle ciclabili cittadine. Il progetto prevedere la realizzazione di 13 nuove superstrade ciclabili. Le prime due saranno costruite entro la fine del 2017.

Non si tratterà di semplici piste ciclabili, bensì di vere e proprie superstrade che permetteranno ai berlinesi di muoversi non soltanto in città ma anche fuori dall’area urbana velocemente e senza doversi mescolare alle auto.

Le nuove superstrade saranno larghe quanto la normale corsia di un’auto (4 metri). Saranno lunghe almeno 5 chilometri e non ci si dovrà mai fermare per più di 30 secondi a un incrocio o a un semaforo.

Le ciclabili saranno ricavate lungo ferrovie dismesse o strade secondarie poco utilizzate. Questi percorsi condurranno i ciclisti dal centro città alla periferia e vice versa senza modificare il paesaggio. Inoltre, sotto alla metropolitana esterna c’è molto spazio utilizzabile per ricavare piste ciclabili in zone molto trafficate.

A Berlino saranno costruite le autostrade ciclabili