L’Acquario di Genova compie 25 anni: le novità

Nuove sale, nuove esperienza multisensoriali e l'incontro con le creature degli oceani

Compie 25 anni l’Acquario di Genova, la struttura più grande e spettacolare d’Europa, e, per l’occasione, rinnova il percorso di visita, offrendo scenografie innovative e installazioni digitali.

Il nuovo percorso accompagna i visitatori in un viaggio alla scoperta degli oceani, coinvolgendoli per far vivere loro una full immersion. I visitatori diventano protagonisti di un viaggio ideale in cui l’acquario si trasforma in una nave: un programma di incontri settimanali in sei diverse aree consente di interagire con lo staff che ogni giorno si prende cura degli animali.

Fin dalla prima sala, Pianeta Blu, uno spettacolare video anticipa l’intero percorso; l’esperienza prosegue nelle due aree dell’Isola delle foche e del Fiume dei piranha e con le nuove scenografie nel Cilindro delle Murene e nell’Area dei Pinguini. Nella prima, la grande vasca mediterranea viene svelata poco a poco, lasciando la sorpresa della scoperta nel pieno della maestosità dei suoi sei metri di altezza. Nella seconda, il pubblico entra virtualmente nel regno dei ghiacci dove può incontrare gli uccelli acquatici e scoprire alcune rare creature antartiche. L’esperienza si conclude nella sala della Danza delle Meduse dove è stato effettuato un grosso intervento sull’impianto audio.

Tutta nuova è anche la parte hi-tech. I visitatori, entrando nella Sala Abissi VR, una delle prime installazioni permanenti di realtà virtuale in Italia, compiono un vero viaggio nelle profondità marine grazie ai visori di realtà aumentata, seduti sulle poltrone dotate di audio. Le otto postazioni sono accessibili a un pubblico dai 5 anni in su con un biglietto a parte di 3 euro per gli adulti e 2 euro per i ragazzi (5-12 anni) acquistabile direttamente all’ingresso della sala. C’è poi la sala multimediale dedicata al “Fish making”, con tre postazioni di gioco, dotate di console e monitor, in cui creare il proprio pesce ideale e immergerlo in una vasca virtuale.

Ogni giorno, dalle 10.45 alle 16.15, il personale dell’acquario incontra i visitatori rendendoli partecipi della vita degli animali, dell’interazione quotidiana con loro per prendersi cura del loro benessere e di tutte le operazioni necessarie a garantire il funzionamento della struttura. I momenti di feeding degli animali, così come le immersioni di pulizia e manutenzione delle vasche, diventano un nuovo e coinvolgente strumento di narrazione.

Si può scegliere tra la vasca degli squali, la laguna tropicale, due aree del Padiglione Cetacei – la vasca nursery che accoglie Indy, l’ultimo delfino nato ad agosto 2015, e la vasca principale -, la vasca tattile che ospita le razze, la vasca delle foche.

Una nuova app multilingua gratuita scaricabile e consultabile grazie alla rete Wi-Fi gratuita permette di organizzare la visita e avere a disposizione una guida interattiva durante l’intero il percorso.

L’Acquario di Genova compie 25 anni: le novità