A primavera è tempo di Carnevale in Sicilia: la Festa dei Fiori di Acireale

Dal 29 aprile all'1 maggio: ecco il ricco programma

Ad Acireale, in provincia di Catania, da sabato 29 aprile a lunedì 1 maggio ci sarà la Festa dei Fiori, evento che riprende e valorizza la tradizione del carnevale infiorato della città siciliana, ma riproponendola come manifestazione autonoma e unica nel suo genere.

Nel centro storico della città acese ci sarà la parete di sette grandi carri allegorici, sempre animati da affascinanti movimenti e luci ma stavolta interamente ricoperti di garofani, fiore
peculiare della tradizione.

Una scommessa culturale e turistica già vincente lo scorso anno con la prima edizione, che nel 2017 torna ancora più determinata grazie al lavoro della Fondazione Carnevale Acireale, affiancata dall’amministrazione comunale, con il patrocinio della Regione Siciliana e la partnership del network radiofonico nazionale RDS.

La Festa dei Fiori è sinonimo di bellezza ed eleganza – ha detto il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo durante una conferenza stampa che si è svolta il 22 aprile scorso  – Il nostro centro storico barocco ammantato di fiori, piante e installazioni, è uno spettacolo meraviglioso per noi acesi e per il pubblico. Sfruttiamo il ponte del primo maggio per far vivere ai turisti un fine settimana di allegria e spensieratezza con una grande festa a cielo aperto, e mostrare loro la veste più bella del nostro territorio. È una manifestazione che può e deve continuare a crescere, e lo spirito giusto è quello che si respira in questi giorni alla Cittadella del Carnevale, dove gli artigiani della cartapesta e dei fiori lavorano insieme per rendere ancora più belle le opere in concorso“.

Rispetto a quelli di cartapesta, che appaiono imponenti e decisi, i carri infiorati restituiscono invece un’immagine più pittorica, quasi leggiadra, un elegante gioco ottico agli occhi del pubblico – ha affermato il presidente della Fondazione del Carnevale Antonio Belcuore – ecco perché queste opere meritano una festa a parte, completamente dedicata a loro. Ne abbiamo avuto un assaggio lo scorso febbraio, nell’ultima edizione del Carnevale, registrando già numerosi apprezzamenti. Adesso entriamo nel vivo, coinvolgendo energie culturali che provengono da varie fonti artistiche: danzatori, musicisti, artigiani, artisti di strada, appassionati del verde, ma anche cittadini e associazioni che, a diverso titolo, contribuiranno alle iniziative”.

Ricco e vario il calendario degli appuntamenti, presentato dal direttore artistico dell’evento Giulio Vasta: in ciascuna delle tre giornate sfileranno i carri, accompagnati dai gruppi mascherati dei Carnevali di Acireale, Malta e Misterbianco e dalle due band musicali Guggen Band Draufgaenger-guggis German e Guggen Musik Big Friends Malta.

In programma tutti i giorni anche le performance di danza contemporanea ‘primaveradanza’, che daranno vita a un percorso creativo tra le architetture della città, a cura dell’associazione Danz@M.E.

La sera, invece, in Piazza Duomo ogni giorno a partire dalle 21.30, spazio al varietà e alla musica, fino al gran finale dell’1 maggio con il concerto dei Modena City Ramblers.

Alla Villa Comunale Belvedere avrà luogo il Green Village Sicilia, che sarà inaugurato durante la ‘vigilia’ del venerdì, il 28 aprile.

Si tratta di un progetto di aggregazione culturale, ideato da MeetingCo Events, che promuoverà numerose attività dedicate a grandi e piccini, agli amanti del buon cibo, della natura, del vivere sano, con l’obiettivo di divertire ma anche sensibilizzare al rispetto dell’ambiente.

In ambito sportivo l’evento clou si svolgerà invece domenica 30 aprile, alle 9.30, con il Gran Prix Regionale di Corsa su Strada – III Trofeo del Carnevale di Acireale, organizzato dall’Atletica Virtus Acireale in collaborazione con la Fidal Sicilia.

Immancabili nel contesto della Festa – dopo il consenso registrato lo scorso anno – il mercato ‘Fiori in fiera’ e il ‘concorso balconi e vetrine fioriti’.

La prima iniziativa vedrà protagoniste in piazza Lionardo Vigo bancarelle di fiori e di artigianato di qualità; la seconda invece, a cura dell’Associazione Voce per Tutti di Acireale, metterà in palio diversi premi per i cittadini e i commercianti che allestiranno decori floreali su davanzali, scale, claustri e all’interno delle vetrine commerciali.

Gli eventi continuano poi con l’apertura di numerose mostre ed esposizioni collaterali, e con la caccia al tesoro tra le suggestive vie di Acireale, organizzata dal Gruppo Giovani del FAI Catania
(Fondo Ambiente Italiano), allo scopo di scoprire e far riscoprire piccoli grandi beni culturali della città barocca.

A primavera è tempo di Carnevale in Sicilia: la Festa dei Fiori di&nb...