A 101 anni si può ancora volare

Ultracentenario festeggia volando e si guadagna il record del pilota più anziano

Centenario_volo_1217Il comandante Francesco Volpi ha festeggiato con un volo sopra la città di Trento il suo compleanno, e questa volta sulla torta le candeline erano 101. Come di consueto si era radunata una piccola folla di amici all’aeroporto Gianni Caproni di Trento, circondato dalle montagne della valle dell’Adige.

Per rispettare la tradizione si è seduto accanto a Paolo Cattani, ex comandante Alitalia e per 40 anni e presidente dell’Avio Club Trento, ed è salito a bordo dell’Evektor Eurostar EV97. Il comandante Volpi è un’autentica forza della natura, il suo brevetto di volo è ancora valido: scade a settembre 2016, probabilmente un record il brevetto alla sua età.

Non ha esitazione a muoversi a bordo degli ultraleggeri più moderni, per uno come lui abituato a ben altri aeromobili molto meno sicuri. Basti pensare che il suo primo volo fu nel 1935. Nella sua carriera ha effettuato 136 missioni di guerra portando rifornimenti alle truppe italiane e tedesche sul fronte del Don, atterrando anche a Stalingrado. Ha ricevuto una medaglia di bronzo sul campo, una croce di ferro e una croce di guerra al valor militare. Sugli anni passati ha scritto un libro: “Ho dovuto fare la guerra”.

Dopo il volo sulla sua Trento, per concludere in bellezza la giornata Volpi si è concesso un passaggio a bassissima quota a lato della pista per salutare tutti i presenti.

A 101 anni si può ancora volare