Meteo dinamico e tante occasioni di maltempo

L'imporsi dell'anticiclone sta favorendo la stabilità del meteo

Stiamo assistendo a un estremo dinamismo del meteo, che si contrappone all’affidabilità delle proiezioni a lungo termine.

L’imporsi dell’anticiclone sta favorendo non solo la stabilità, ma anche un sensibile rialzo delle temperature: avremo pertanto i primi caldi diurni di stagione, in particolare al Nord e sulle regioni tirreniche, con punte oltre i 20°C.

Tuttavia, ci troviamo sul confine dell’anticiclone e, nell’immediato, nuove interferenze fredde e instabili lambiranno le regioni adriatiche e il Sud. Il dominio dell’alta pressione mite primaverile rappresenta solo una parentesi.

Il cedimento barico atteso nell’area mediterranea dovrebbe dare origine a un vortice ciclonico, atteso in avvio di settimana sul Mediterraneo Occidentale e poi verso levante. È lecito attendersi un peggioramento anche consistente, sebbene vi sia incertezza sull’entità e la durata del maltempo.

Di certo, il maltempo potrebbe persistere per più giorni. Il clima risulterà abbastanza mite, anche perché dovrebbero intervenire correnti africane. Solo più avanti tornerà aria fredda.

Dalla settimana prossima assisteremo a un meteo ancor più dinamico. La circolazione di bassa pressione mediterranea, alimentata da aria più fredda, potrebbe essere agganciata da nuovi impulsi perturbati e più freddi di provenienza Nord-atlantica o in discesa dal Nord Europa. Ciò determinerebbe l’arrivo di nuove perturbazioni verso il 18-20 marzo sul Mediterraneo, che però si alternerebbero a fasi più miti più avanti nella terza decade di marzo.

Meteo dinamico e tante occasioni di maltempo