Meteo: il caldo africano porta anche i Summer storm

Attesi i primi temporali di calore, le tanto temute 'bombe d'acqua'

L’estate è partita in anticipo, ma potrebbe essere costretta a una frenata sul più bello, dopo un lungo periodo di sole e temperature sopra la norma. Il caldo precoce sta toccando il suo culmine, ma potrebbe battere rapidamente in ritirata sotto l’energica azione delle correnti atlantiche.

Il caldo portato da Scipione l’africano sta caratterizzando gran parte della settimana, con punte fino a 34°C, in particolare al Nord e sulle regioni tirreniche.

Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana, Umbria e Sardegna sono le regioni che risentono maggiormente dell’ondata del caldo  nordafricano. Le temperature massime potranno raggiungere i 31-34°C sul basso Piemonte, bassa Lombardia ed Emilia Romagna. Fino a 30-31°C nelle aree interne del Centro e in Sardegna.

Qualche grado in meno lungo le coste, ma l’umidità in aumento fa crescere la sensazione di afa.

Di notte si inizia a sentire la prima brezza, in particolare nelle città del Nord Italia, con minime anche superiori ai 20-22°C. Responsabili sono le prime piogge in arrivo, i cosiddetti Summer storm, temporali di calore, che si presenteranno anche sotto forma di bombe d’acqua e che si concentreranno specialmente nelle ore serali.

Ma non è nulla rispetto a ciò che accadrà la settimana del 5 giugno, quando è previsto un maxi ribaltone meteo, con sensibile crollo delle temperature.

Meteo: il caldo africano porta anche i Summer storm