Viaggi in aereo: quali sono i vicini peggiori

Da quelli che invadono lo spazio altrui ai super chiacchieroni: ecco quali sono i peggiori vicini d'aereo

Sul volo da Long Beach a San Francisco, la passeggera americana Jessie Chair ha avuto una bruttissima avventura. E, a farle bollare quel viaggio come “da dimenticare”, non sono state le turbolenze: bensì la maleducazione di un vicino d’aereo del peggior tipo. Accanto a lei, il sedile era vuoto. E già pensava di potersi godere quel volo con tutta comodità. Tuttavia, dopo pochi minuti dal decollo, si è vista spuntare i piedi… della donna seduta dietro di lei! Due piedi nudi e grassocci, che la gentil signora ha appoggiato sui braccioli. Provocando in Jessie malumore e disgusto. La giovane, condividendo la foto sul suo account Twitter, ha aperto un vero e proprio dibattito: quali sono i peggiori vicini che ci possano capitare su di un aereo?

Subito, infatti, tra i commenti di “solidarietà” è iniziata la condivisione di esperienze (più o meno da film horror) con cui, gli utenti del web, si sono trovati ad avere a che fare durante i loro spostamenti aerei. Persino un giornalista del The Boston Globe ha condiviso l’immagine della ragazza seduta davanti a lui. Che, la sua lunga chioma, l’ha fatta ricadere dietro al sedile, oscurando completamente lo schermo da cui si stava godendo un film in tutto relax. Almeno fino a quel momento. Perché sono proprio i passeggeri che invadono lo spazio altrui, i vicini più odiati.

Ci sono poi i chiacchieroni, e i russatori. Nella prima categoria rientrano quei vicini che, per forza, vogliono instaurare una conversazione anche se – dall’altra parte – non si mostra il minimo interesse. Oppure, peggio, si vuole solamente dormire. In questo caso, l’arma di difesa è solamente una: chiudere gli occhi e fingere di essere caduti in un sonno profondissimo. Contro il russatore, invece, a meno che non si disponga di tappi per le orecchie (e per fortuna la maggior parte delle compagnie aeree li fa trovare sul sedile di ogni passeggero, tra la copertina e la mascherina per gli occhi), nulla si può.

Altre categorie di fastidiosissimi vicini sono le famiglie iperattive e i gruppi di amici in viaggio per un addio al celibato. Nel primo caso, ad essere particolarmente “disturbanti” sono i bambini che si divertono a tirare calci al sedile, o a lanciare noccioline e patatine per passare il tempo. Come difendersi? Se la situazione è davvero insostenibile, basta parlare con gentilezza ai genitori. In caso si abbia invece il “piacere” di viaggiare con gruppi di ragazzi in piena tempesta ormonale, ancora peggio se stanno festeggiando un addio al celibato, l’unica soluzione è chiudere gli occhi, rilassarsi, e pensare che – tutti – abbiamo avuto quell’età!

Viaggi in aereo: quali sono i vicini peggiori