In vacanza con poco: come scovare gli errori di prezzo

Vedere posti straordinari senza spendere una follia? É possibile! Basta dare la caccia agli errori di prezzo

Visitare i posti più belli del mondo, senza dar fondo al conto corrente: è un po’ il sogno di tutti. Un sogno che, con un po’ di pazienza, è possibile trasformare in realtà. Come fare? Basta navigare sul web in cerca degli errori di prezzo. Errori commessi dalle compagnie aeree, con cui è possibile raggiungere mete come Hong Kong, Rio de Janeiro, New York e qualsiasi altra città del mondo al prezzo (all’incirca) di un volo nazionale.

Spesso, un errore di prezzo esce in concomitanza con l’immissione sul mercato di offerte da parte delle compagnie aeree. E, di solito, riguarda i voli multi-tratta. Un errore può trovarsi nella tariffa della tratta stessa, oppure nelle tasse: è bene quindi tenere monitorati sia i siti delle compagnie aeree che qui siti che – gli errori – li scovano e poi li propongono. Nel caso ci si imbatta in un errore di prezzo, le regole sono poche ma fondamentali:

  • acquistare subito il biglietto, perché gli errori di prezzo vanno letteralmente a ruba
  • tenere a mente che viaggiare completamente gratis è impossibile (nell’improbabile caso in cui una compagnia aerea dovesse immettere sul mercato biglietti a costo zero, sicuramente li annullerebbe appena scoperti)
  • essere flessibili, e disposti a volare anche al di fuori dei periodi “caldi”
  • non aver paura di osare: se anche la meta non è tra quelle più sognate, spesso può riservare enormi sorprese!

Per la maggior parte delle volte, un errore di prezzo (che, oltre ad un volo, può riguardare anche un hotel) è frutto di un errore umano, magari un semplice errore di battitura. E può davvero risolvere una vacanza. L’importante è, appunto, non mettere troppi paletti. Ad esempio, spesso, ci sono errori di prezzo con partenze fuori dall’Italia: partire da Parigi, da Londra, da Madrid (o persino da Oslo!), può regalare voli a/r per il Giappone a meno di 200 euro, o voli verso l’Australia al prezzo con cui si raggiungerebbe – da Milano o da Roma – una qualsiasi città europea.

Di base, la regola per chi è determinato a scovare un errore di prezzo, è solo una: armarsi di tanta, tantissima pazienza, e scandagliare la rete. Senza avere alcun pregiudizio in merito alla meta e al periodo.

In vacanza con poco: come scovare gli errori di prezzo