Ecco le regole per entrare in una moschea

Bisogna rispettare le regole della moschea quando si entra per visitarle, perché esse sono dei luoghi di culto dove si sta in raccoglimento e per non offendere le persone che sono lì in preghiera

Bisogna seguire le regole della moschea in modo scrupoloso se si vuole entrare a visitarla, perché essa è il principale luogo di culto per la religione musulmana. Molte moschee non consentono l’ingresso a chi non è appartenente a questa religione, ma ce ne sono anche tante altre che non fanno discriminazioni e permettono l’entrata a tutti, come la Moschea Blu di Instabul .
Occorre avere un abbigliamento adeguato al luogo, non solo perché le regole della moschea lo esigono, ma perché è buona educazione farlo, per rispettare le norme di questa religione diversa dalla nostra.

Soprattutto se si visita una moschea in estate, quando cioè siamo abituati a portare pantaloncini corti, minigonne o canotte, le donne devono munirsi di un foulard o una sciarpa per coprire le parti scoperte delle spalle o semplicemente mettere una gonna non troppo corta o un pantalone lungo, mentre per gli uomini basta mettere dei pantaloni lunghi e magliette a mezze maniche.
Una delle regole della moschea è quella di togliersi le scarpe e lasciarle all’ingresso mettendole su uno scaffale. Questa è una delle regole principali e vale per tutti.

Proprio perché non è molto igienico camminare a piedi scalzi, anche se la moschea è piena di tappeti, è meglio premunirsi, mettendo un paio di calzini, così da non camminare completamente a piedi nudi o metterli in borsa per poi prenderli quando servono. Un’altra regola della moschea è quella di coprire il capo, le spalle e le braccia con un foulard, per rispettare una norma ben precisa per le donne di questa religione che è quella di portare il capo e le spalle coperte.
Quella di coprire il capo con il velo, che va incrociato sulle spalle, è una regola della moschea molto importante.

Nel caso si fosse sprovvisti del velo da indossare, si può prelevare all’ingresso della moschea stessa. Infatti, sono disponibili dei caffettani per gli uomini e dei veli per le donne per coprire le parti nude del corpo. La moschea prima che un monumento è un luogo di culto, proprio per questo bisogna rispettare tutte le sue regole. Per entrare non si paga nulla, come non si paga nulla per usufruire del velo o del caffettano, ma è bene lasciare una piccola offerta per ringraziare del servizio ricevuto.
Un’altra regola della moschea è quella di osservare il silenzio al suo interno, in quanto è un luogo di culto dove le persone pregano e sono in raccoglimento ed è vietato scattare foto durante le celebrazioni religiose o entrare nelle zone non concesse ai visitatori.

Ecco le regole per entrare in una moschea