Viaggio a Lagos: cultura e spiagge nel cuore dell’Algarve

Alla scoperta di Lagos, splendida località marittima del Portogallo, tra litorali assolati e impervie scogliere

La splendida cittadina portoghese di Lagos è una delle principali attrazioni dell’Algarve, la regione più a sud del Portogallo continentale. Situata nel cuore del distretto di Faro, la città di Lagos è stata sin da tempi antichi un importante centro portuale e un crocevia di fruttuose attività commerciali, oltre ad aver rappresentato la base strategica dell’espansione portoghese a partire dal XV secolo.

La storia della città affonda le sue antiche radici nel secondo millennio a.C., quando la tribù celtica dei Cineti si insediò in Algarve nel territorio dell’attuale Lagos: l’insediamento prese il nome di Lacobriga e da allora esso è divenuto un importante centro portuale e strategico. La storia di Lagos è infatti costellata di conquiste, invasioni e rovesci di potere, a opera dapprima dei Fenici, dei Cartaginesi e dei Romani e in seguito da parte dei Visigoti e degli Arabi.

Il centro storico di Lagos è ancora oggi perfettamente conservato e mantiene intatti e assolutamente visibili gli influssi culturali prodotti dall’avvicendarsi delle culture che hanno contribuito a dar forma alla città: i forti difensivi che ne costellano il territorio, le meravigliose chiese e le stradine pittoresche raccontano di un passato lontano e affascinante, il quale non ha mai smesso di pulsare e di intrecciarsi al futuro.

È proprio nel centro storico della città che troviamo una delle principali attrazioni turistiche della regione, l’importante museo cittadino di Lagos, il Museu Municipal Dr. José Formosinho.
Situato in un edificio contiguo alla splendida chiesa di Sant’Antonio ( Igreja de Santo António, XVIII sec.), il Museu Formosinho è stato fondato nei primi anni Trenta dal suo patrono, lo studioso e archeologo José dos Santos Pimenta Formosinho. Il museo presenta una collezione estesa e variegata, caratterizzata da un approccio multidisciplinare: al suo interno troviamo infatti sezioni dedicate all’etnografia locale, all’arte sacra, alla numismatica e all’archeologia.

Quest’ultima sezione è di particolare interesse poiché i reperti esposti provengono dai fruttuosi scavi archeologici compiuti dal patrono e fondatore del museo e dai suoi illustri colleghi Octávio da Veiga Ferreira e Abel Viana. Il porticato dell’ingresso del museo è di origine rinascimentale e apparteneva all’Igreja do Compromisso Marítimo: esso costituisce uno dei primi e fulgidi esempi del Rinascimento nella regione dell’Algarve.

Accanto al Museu Municipal Dr. José Formosinho troviamo la chiesa di Sant’Antonio, un gioiello del barocco portoghese del XVIII secolo. L’Igreja de Santo António fu realizzata nel 1707 ma, a causa del devastante terremoto che nel 1755 colpì il Portogallo, fu ricostruita alcuni decenni dopo. Dedicata al patrono cittadino, Sant’Antonio, la chiesa presenta un’incantevole decorazione lignea dorata che impreziosisce le pareti interne dell’edificio.

La città di Lagos è caratterizzata da uno splendido clima, assolato, mite e secco: tutti gli amanti del mare, del sole e delle lunghe passeggiate lungo i litorali rimarranno assolutamente incantati dal panorama mozzafiato dell’Algarve.

Le spiagge di Lagos sono infatti tra le più belle e peculiari del Portogallo, costellate e protette da imponenti formazioni rocciose di arenaria modellate nei secoli dalle intemperie e dai venti provenienti dall’oceano. Tra le spiagge più amate e frequentata possiamo segnalare Praia da dona Ana, Praia de Camilo, Porto de Mos e Praia da Rocha, situata nell’omonimo e non distante centro turistico.

Viaggio a Lagos: cultura e spiagge nel cuore dell’Algarve