Viaggio nella capitale della Finlandia: notti bianche a Helsinki

Cosa vedere nella capitale della Finlandia: alla scoperta delle meraviglie naturali di Helsinki tra parchi, isolotti e incredibili musei

La capitale della Finlandia, Helsinki, è una città moderna che si affaccia sul mar Baltico. Si trova nella regione meridionale del Paese e la sua area metropolitana comprende le città di Espoo, Vantaa, Kauniainen e altre piccole località, occupando parte della penisola principale e altre piccole penisole e isole finlandesi. La vicinanza del mare influisce sul clima nordico rendendolo più mite; se in inverno il clima è rigido con temperature medie di -5°C, in estate la temperatura media è di 17°C rendendo la città una piacevole meta turistica.

In questa guida scopriremo parchi, riserve, giardini, aree aperte, isole e isolotti ma anche musei e centri didattici di Helsinki, che fanno della capitale della Finlandia una meta da non perdere per gli appassionati di ambiente, flora e fauna del nord Europa.

Nella zona di Espoo di trova il Parco nazionale di Nuuksio, istituito nel 1994. Nuuksion kansallispuisto occupa una superficie di 45 chilometri quadrati ed è un vero e proprio paradiso naturale. Qui si può ammirare la natura incontaminata finlandese: laghi, boschi e radure dove poter praticare il trekking o organizzare una giornata di relax. All’interno del parco vi sono anche delle specifiche aree dove campeggiare o allestire un pic-nic. Chi si avventura sui sentieri può ammirare non solo il famoso scoiattolo volante siberiano, simbolo del parco, ma anche alci americani, linci e volpi.

Vicino al parco, il Finnish Nature Center di Haltia è un museo e centro didattico innovativo che offre ai visitatori in tour nella capitale uno sguardo su tutta la natura della Finlandia. Progettato dall’architetto Rainer Mahlamäki, è interamente costruito in legno usando sapientemente le energie rinnovabili: il museo è davvero un perfetto esempio di integrazione tra natura e design. A Espoo si trova anche il grande Parco acquatico Serena, aperto tutto l’anno, che offre a residenti e turisti il luogo ideale dove svagarsi e rilassarsi con gli amici. Piscine e scivoli garantiscono attrazioni e divertimento per tutte le età.

Un’altra area protetta a poca distanza dalla capitale finlandese è il Parco naturale di Sipoonkorpi. Il parco Sipoonkorven kansallispuisto, fondato nel 2011, si estende su un’area di 23 chilometri quadrati ed è l’area boschiva più vicina al distretto metropolitano costituendo così un polmone verde per i suoi abitanti. Il parco custodisce alcune specie a rischio ed è un vero e proprio gioiello naturalistico. All’interno, oltre agli itinerari escursionistici, sono presenti aree ricreative e le tradizionali fattorie finlandesi.

Ritornando verso il centro della capitale della Finlandia si può visitare il giardino botanico dell’Università di Helsinki, che opera in collaborazione con il Museo di storia naturale. Aperto al pubblico dal 2009, il giardino ha in realtà una storia molto antica che affonda le sue radici nell’Accademia Imperiale del Giardino botanico di Turku, istituito dal professor Elias Tillandz nel 1678. Oggi le serre sono state ristrutturate e in parte ricostruite, e le numerose piante presenti sono organizzate per sezioni; c’è anche un’area interamente dedicata alle piante utili.

L’itinerario alla scoperta dei luoghi naturali di Helsinki continua a Suomenlinna, la fortezza costruita su un arcipelago di sei isole, dichiarata patrimonio Unesco dal 1991. Fu costruita nel 1748 in questa zona della capitale per proteggere la Finlandia dall’esercito russo e fu usata fino a metà del XIX secolo come base militare durante i conflitti. Oggi la fortezza, raggiungibile facilmente con il traghetto, è meta di migliaia di turisti ogni anno. Il complesso ospita musei, laboratori, sale per eventi e per attività culturali.

Se siete alla ricerca di un luogo meno turistico, ma amato dai finlandesi, le isole di Pihlajasaari sono ciò che fa per voi. Questo piccolo gruppo di isole sono una popolare località estiva che offre ai visitatori spiagge di sabbia, rocce e un incredibile panorama sul mare. Numerose sono anche le attrazioni per i bambini e i giovani, raggiungibile in barca o in traghetto, è un piccolo angolo di natura dove prendersi una pausa dal caos cittadino.

Le numerosissime isole del Golfo di Helsinki sono più di trecento e sono tra le attrazioni principali della capitale della Finlandia. Ogni isola ha una propria caratteristica; noi vi suggeriamo di non perdere l’isola di Seurasaari. Raggiungibile a piedi dalla terraferma, questa piccola isola ospita un museo all’aperto che mostra ai visitatori il tradizionale stile di vita dei finlandesi. Più di 80 edifici tipici, trasportati qui da tutta la Finlandia, permettono ai turisti di conoscere la vita rurale dal XVIII secolo ad oggi. Segnaliamo inoltre che sull’isola sono presenti numerosissimi simpatici scoiattoli: non abbiate paura, sono ormai quasi totalmente addomesticati.

Oltre allo straordinario ambiente naturale che richiama ogni anno turisti da tutto il mondo, nella capitale della Finlandia si può ammirare il fenomeno delle notti bianche. Infatti, se il sole di mezzanotte è osservabile solo a nord del circolo polare artico, nelle regioni meridionali del Paese ci si può stupire con le notti d’estate. In questo periodo dell’anno il sole tramonta per poi risalire dopo poco, senza che la notte diventi completamente buia. Il tramonto e l’alba sono un momento unico che ha fortemente influenzato lo stile di vita dei finlandesi che d’estate amano trascorrere quanto più tempo possibile all’aperto.

Viaggio nella capitale della Finlandia: notti bianche a Helsinki