Un percorso tra le statue della capitale della Slovacchia

Che ne dite di una caccia al tesoro per le strade della capitale della Slovacchia? Il vostro scopo è quello di scovare le statue di bronzo nelle vie del centro.

Nel centro storico della capitale della Slovacchia troverete una serie di statue in bronzo realizzate da vari artisti agli inizi degli anni 90. Mentre passeggiate per le vie principali intenti, magari, a cercare il ristorante ideale per un buon pranzetto, oppure mentre siete diretti verso una zona interessante da visitare, non dimenticate di portarvi a casa alcuni simpatici selfie con i personaggi più famosi di Bratislava.

Iniziamo con un bello scatto in Hlavné námestie dove appoggiato a panchina nella piazza noterete uno strano individuo che porta un cappello francese in testa. Recatevi da lui per fare la conoscenza con un soldato napoleonico che, a braccia conserte, sembra attendere qualcuno da molto tempo (o forse è solo triste per le ultime rovinose sconfitte del suo imperatore)… in ogni caso, con quel sorrisetto appena accennato non infonde certo molta fiducia!

Raggiungete la vicina via Panská e guardate bene dove mettete i piedi. Infatti, se non prestate attenzione, all’angolo con via Laurinská rischierete di calpestare il volto di Čumil. Questo impertinente ometto sbuca da un tombino e sembra averne viste delle belle in questa zona della capitale della Slovacchia. Sorridente, forse ha appena terminato una lunga e faticosa giornata di lavoro e, visto che a giudicare dal volto sembra avere un’età un po’ avanzata, sarebbe quindi cortese se qualche giovane forzuto lo aiutasse ad uscire.

All’incrocio tra via Radničná e via Laurinská cercate di non fare brutte figure perché siete costantemente osservati. Da chi? Ma dal fotografo di Bratislava che ogni giorno spia i passanti. Forse è un paparazzo che lavora per qualche testata giornalistica o forse agisce per conto di un’organizzazione segreta, col compito di carpire informazioni importanti prima di chiunque altro, ma di certo potrete concedervi una foto con lui.

Nascosti nei pressi della statua del fotografo ci sono anche altri due personaggi. Da una parte, una giovane ragazza con una mela in mano e concentrata su qualche pensiero che, a giudicare dall’espressione del volto, sembra turbarla lievemente. Forse starà riflettendo su una relazione sentimentale oppure sta immaginando cosa consigliare a un’amica che sta aspettando. Chi può dirlo? La creatività è una componente irrinunciabile in questa caccia alle statue a Bratislava. Troppo presi a guardare la ragazza, attenti a non intralciare il passo frettoloso dell’elegante signore che osservare il suo orologio mentre si dirige, con ogni probabilità, verso il suo luogo di lavoro.

La centralissima via Panska è una delle vie più frequentate della capitale della Slovacchia e qui entrerete nel campo visivo del barone di Munchausen che appollaiato su una sfera sull’ultimo piano di un edificio, osserva tutto con grande allegria, ironizzando sui passanti e pensando alle sue prossime bravate.

Presso via Rybárska brána sarete piacevolmente accolti dall’elegante saluto di un signorotto di altri tempi chiamato Schöner Náci. È quell’uomo che vedete appoggiato ad una piccola colonna, vestito con un cappotto e dal collo avvolto da una lunga sciarpa. Lo noterete forse in primo luogo dal cappello afferrato con la mano in segno di saluto. Sarebbe poco cordiale non salutarlo anche voi mentre passeggiate per il vostro irrinunciabile shopping nella capitale della Slovacchia!

Infine, prima di raggiungere lo splendido duomo di san Martino, andate a tenere compagnia al famoso Hans Christian Andersen. Si trova sulla passeggiata della lunga piazza Hviezdoslavovo e lo riconoscerete per la grande lumaca posta ai suoi piedi oltre che dall’ometto seduto sulla sua spalla che sembra sussurrargli qualcosa. Giudicate voi, ma sembra avere l’aria un po’ triste… forse perché pensa al tragico destino della piccola fiammiferaia che, si dice, aver scritto proprio nella capitale della Slovacchia.

Un percorso tra le statue della capitale della Slovacchia