Un giorno nella capitale di Moldavia, tra parchi e mercatini

24 ore a Chișinău, capitale della Moldavia: ecco qualche idea per rilassarsi tra i meravigliosi parchi cittadini e i variopinti mercatini locali

Splendidi palazzi storici, bellissime chiese, interessanti musei e enormi parchi. Questa è Chișinău, capitale della Moldavia, una città non ancora invasa dai turisti, ma che non ha nulla da invidiare alle più rinomate capitali dei Paesi dell’Est. Il centro, in diverse riprese distrutto dai bombardamenti della Seconda guerra mondiale, è stato rapidamente ricostruito – e tuttora è in fase di ammodernamento – e le sue belle e ricche architetture continuano a testimoniare la storia della città e dei suoi abitanti.

Gli splendidi edifici di mattoni e pietra valgono alla capitale l’appellativo di “città della pietra bianca”, come è chiamata da chi vive nella Repubblica di Moldova. Ma non solo, perché Chișinău, con gli oltre 700.000 abitanti attuali e i tantissimi parchi sparsi per il centro e la periferia, è anche una delle città più verdi di tutta l’Europa.

Proprio la sua posizione geografica, infatti, in una zona di contatto tra diversi popoli e diverse culture, ha fatto sì che nel corso dei secoli Chișinău fosse crocevia di tante tradizioni, che con il tempo si sono fuse armoniosamente in una popolazione e una cultura varia e multietnica.

Se vi è venuta voglia di un viaggio alla scoperta della capitale della Moldavia, allora, non vi resta che partire; l’itinerario può essere coperto in una giornata perché i maggiori punti di interesse si trovano tutti nel centro, a breve distanza. Tra le attrazioni più visitate della città si contano il Teatro dell’opera e del balletto, il Palazzo del governo e l’Arco di Trionfo. E poi ancora la cattedrale della Natività e il suo campanile, il Palazzo del Municipio e la Sala dell’Organo. Ma non basta, perché oltre alle belle architetture, Chișinău è da scoprire anche per i suoi bellissimi parchi e i variopinti mercatini tipici, molti dei quali si svolgono nel fine settimana.

Nel cuore della città ci sono il parco e la statua di Stefan cel Mare, dedicati a Stefano il Grande, eroe della lotta di liberazione dall’invasore ottomano. Il parco, principale punto di incontro abituale per gli abitanti di Chișinău, è probabilmente il più bello e meglio conservato. Non perdetevi una passeggiata, tra la bellissima fontana e le tante statue di personaggi illustri della letteratura, lungo quello che è chiamato il “vicolo dei classici”.

Ancora pochi passi, giusto il tanto che basta per attraversare la strada, e si arriva alla bellissima cattedrale della Natività. La cattedrale è circondata da un rigoglioso e coloratissimo parco, il parco della cattedrale, appunto, ricco di alberi e fiori di ogni specie. Qui, nei weekend e durante le principali ricorrenze di Stato e religiose, viene allestito un variopinto mercatino di artigianato locale, per cui si riuniscono venditori e curiosi da tutta la zona. Qui si trovano dalle tipiche camicette moldave ricamate a mano ai cobacchi di pelo in stile sovietico, dai centrini fatti all’uncinetto dalle donne dei villaggi alle matrioske della tradizione russa.

Sul lato del parco parallelo, lungo la strada Banulescu-Bodoni, c’è un bellissimo mercato all’aperto dei fiori, il principale della capitale. Oltre 200 metri di coloratissime bancarelle, una di fianco all’altra, che espongono fiori provenienti da tutto il mondo. Si tratta di un mercatino frequentato soprattutto da turisti o dai moldavi più agiati, in quanto i prezzi sono piuttosto alti considerati gli stipendi medi. Potete decidere di visitarlo in qualunque momento della giornata perché è aperto 24 ore al giorno.

Proseguendo verso Sud-Est lungo Bulevard Stefan cel Mare, il viale più lungo della città di circa 3 chilometri, si arriva alla Sala dell’Organo, una delle attrazioni imperdibili per i turisti. Proprio lì accanto, tra la Sala e il Teatro nazionale Emisescu, ecco un altro piccolo parco, tanto piccolo quanto affascinante, dove viene allestito il Vernisaj ossia il mercatino di arte e artigianato più bello di tutta la città. Si tratta di uno dei posti migliori in tutta la capitale dove acquistare souvenir della Moldavia e articoli di artigianato locale a prezzi estremamente convenienti.

Ancora lungo il corso principale si trova il moderno edificio di Moldtelecom. Da qui, girando sulla sinistra sulla Strada Armeana oppure un isolato più giù sulla Strada Bulgara, si accede facilmente al mercato contadino centrale, l’ex mercato kolkosiano della capitale. Curiosando tra ortaggi, frutta e prodotti di ogni tipo, potrete anche acquistare, per pochi Lei, la valuta locale, i tipici fazzoletti ricamati con i fiori che le donne della Moldavia usano portare in testa e legare dietro la nuca.

Un giorno nella capitale di Moldavia, tra parchi e mercatini