In Sardegna nasce una pista ciclabile lunga 2.000 km

La Sardegna è famosa per le sue spiagge da sogno. Ma non è fatta solo di questo

La Sardegna è famosa per le sue spiagge da sogno. Ma non è fatta solo di questo. Tutto l’entroterra sardo nasconde luoghi naturali meravigliosi che pochi, anzi pochissimi, se non i sardi stessi, conoscono. E sono in pochi a immaginare che l’isola può essere percorsa in bicicletta. Non soltanto d’estate, dunque, ma in qualunque periodo dell’anno.

Ecco perché si sta lavorando al progetto di una pista ciclabile lunga 2.000 chilometri che si svilupperà in 42 itinerari distribuiti su tutto il territorio. L’obiettivo è quello di portare sull’isola 20mila cicloturisti da tutto il mondo nel corso dei prossimi tre anni.

Lo ha raccontato all’Huffington Post l’assessore regionale del Turismo e Artigianato, Francesco Morandi. La Regione Sardegna ha investito nel progetto 15 milioni di euro e, poiché ospiterà la partenza del 100° Giro d’Italia, vuole sfruttare l’occasione per raccontare a tutto il mondo che la Sardegna è anch’essa una regione adatta ai ciclisti. “Vogliamo rendere l’isola il luogo più interessante in Europa per praticare cicloturismo”, ha detto l’assessore.

La collaborazione tra Regione e associazioni ciclistiche sarde ha permesso di creare una mappa di ciclovie adatta alle esigenze di chi ama trascorrere le vacanze con la propria due ruote, ma senza trascurare l’aspetto fondamentale della salvaguardia del territorio. Per questo saranno usati, dove possibile, i tracciati della rete ferroviaria dismessa. In particolare ci sarà una rete principale costituita da tre dorsali: centrale di 300 km, costiera occidentale di 630 km, costiera orientale di 580 km e una rete secondaria per 1200 km.

I primi 5 itinerari (Itinerario Sud, Itinerario Ovest, Itinerario Nord-Ovest, Itinerario Nord-Est, Itinerario Est) saranno aperti entro l’anno e saranno ben distribuiti in tutta la Sardegna, dal Nord al Sud, collegando circuiti extraurbani con circuiti urbani. Puntare sulle ciclovie significa quindi puntare su un’attività turistica eco-sostenibile.

La rete sarà sottoposta alla verifica dei requisiti previsti per far parte della rete EuroVelo, composta da 14 ciclovie in tutti i Paesi europei, per un totale di 70mila chilometri, di cui 45mila già utilizzati dai ciclisti.

In Sardegna nasce una pista ciclabile lunga 2.000 km