Santa Monica: la spiaggia più famosa della California

Con il fotografatissimo molo, Santa Monica è la spiaggia più famosa di Los Angeles (e di tutta la California), scopriamo insieme le attrazioni da non perdere!

Santa Monica è la sorella minore della grande Los Angeles, una città della California di quasi 90.000 abitanti resa celebre dal suo leggendario molo e dalla famosa spiaggia immortalata centinaia di volte sul grande e sul piccolo schermo. Situata a nord ovest del centro urbano principale di Los Angeles e circondata dai quartieri di Pacific Palisades, Sawtelle oltre che dalla celebre Venice, Santa Monica si è sviluppata come una zona turistica e di villeggiatura nel corso del XX secolo e il suo molo, popolato di locali e giostre, è diventato uno dei simboli della West Coast.

In passato Santa Monica si chiamava Kecheek ed è stato un villaggio dei nativi Tongva, prima di trasformarsi in una stazione commerciale spagnola ed entrare sotto la giurisdizione statunitense nel 1848 al termine della guerra messicano-americana. Da quel momento in città aprirono le prime attività alberghiere, anche se lo sviluppo vero e proprio arriverà solo con il 1926 quando venne inaugurata la leggendaria Route 66, che serviva a collegare la California con Chicago. Il vero boom turistico comincia alla fine degli anni Settanta, quando la città diventa una delle mete più ambite della contea di Los Angeles e da quel momento telefilm come Baywatch hanno contribuito a farla conoscere in tutto il mondo.

In questa guida scopriremo le attrazioni da non perdere e le mete più interessanti in un viaggio a Santa Monica, la spiaggia più famosa di Los Angeles.

La località più famosa e celebrata di Santa Monica è senza dubbio il suo molo, chiamato il Santa Monica Pier, e simbolo stesso della città. Visitato ogni anno da migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo, il Pier venne costruito nel 1908 e da allora ha ospitato una gran quantità di locali, bar, ristoranti, sale giochi e la spettacolare ruota panoramica, che in oltre 60 anni di vita ha subito molte trasformazioni tecnologiche e che oggi è alimentata da energia solare. Sul molo si può anche visitare il Pacific Park, un piccolo parco divertimenti molto suggestivo ai piedi della ruota panoramica, che offre anche la possibilità di acquistare souvenir e delizioso street food.

Un’attrazione da non perdere per i più piccini è il Pier Aquarium, un piccolo ma vivace centro zoologico che permette di scoprire in modo interattivo e divertente la straordinaria vita sottomarina della baia di Los Angeles.

A pochi passi dal molo si apre, invece, la celebre spiaggia di Santa Monica, lunga ben 5 chilometri e attrezzata per ogni genere di sport con attività e locali di ogni tipo per rendere la passeggiata sul lungomare indimenticabile. Buona parte della spiaggia è libera e non mancano accessi facilitati per i visitatori dalle ridotte capacità motorie. Ricordate che uno degli spettacoli di questa spiaggia sono senza dubbio i suoi tramonti, quando è possibile sedersi in completo relax e ammirare il sole che si tuffa nell’Oceano Pacifico.

Il centro urbano di Santa Monica offre la possibilità di visitare il Santa Monica City Hall, il municipio della città edificato nel 1938, ma anche l’elegante Bay Cities Guaranty Building, il primo grattacielo della zona realizzato nel 1928 in un ricco stile art decò, e il Santa Monica Looff Hippodrome, l’ippodromo vicino alla spiaggia con le sue eclettiche strutture che uniscono stili architettonici di ogni tipo.

Se, invece, preferite visitare uno dei luoghi più alla moda di Santa Monica, allora la meta migliore è la Third Street Promenade, la principale zona pedonale che attraversa il centro urbano e che collega la città a Los Angeles in un tripudio di locali dalle illuminazioni psichedeliche e di negozi di ogni genere. La Third Street, come viene chiamata dai locali, è anche la zona ideale per fare shopping a Santa Monica.

Per chi è alla ricerca di un’atmosfera più rilassata non può mancare una visita nel bel parco di Chess Park, il giardino degli scacchi, ad appena 150 metri dal molo di Santa Monica. Questo parco è famoso per le sue panchine realizzate appositamente per i giocatori di scacchi, infatti le scacchiere sono direttamente integrate nell’arredamento del parco e diventano il palcoscenico di grandi battaglie tra i migliori scacchisti di Santa Monica.

Gli amanti di musei e gallerie d’arte potranno visitare i principali istituti presenti nel territorio comunale: il Bergamot Station Arts Center, Angels Attic Museum e il Museum of Flying. Il Bergamot Station Arts Center è la più importante galleria d’arte di Santa Monica, dove si svolgono festival, mostre fotografiche e presentazioni dei migliori artisti contemporanei provenienti da tutta la California; l’Angels Attic Museum è, invece, una curiosa collezione che raccoglie una incredibile varietà di bambole d’ogni foggia e dimensione, un vero e proprio mausoleo del giocattolo che ripercorre la storia degli Stati Uniti da questo particolare punto di vista. Il Museum of Flying, infine, offre la possibilità di scoprire una incredibile serie di modellini e pezzi da collezione legati all’ambito dell’aviazione , come un modello del primo velivolo dei fratelli Wright, aerei da combattimento della Seconda guerra mondiale e il prototipo di jetpack utilizzato nei film di 007.

Se avete a disposizione un po’ di tempo vale la pena allontanarsi per un po’ da Santa Monica per raggiungere la spettacolare località di Venice, situata ad appena 5 chilometri dal molo, e visitare i suoi suggestivi canali. Venice è stata realizzata su progetto di Abbot Kinney, che voleva ricostruire Venezia negli Stati Uniti, e fino all’apertura di Disneyland era una parco divertimenti tra i più visitati d’America. Oggi, invece, è un’elegante località balneare, dove ormeggiano lussuosi yacht e imbarcazioni di pregio, mentre i turisti affollano la famosa Venice beach, che prosegue verso nord fino a congiungersi con Santa Monica.

Santa Monica: la spiaggia più famosa della California