Quando andare a San Francisco e cosa vedere

Tutto quello che c'è da sapere se volete visitare la City by the Bay

San Francisco è una metropoli americana situata nello stato della California. Ne abbiamo parlato su Radio m2o, ascolta l’intervento. La sua vasta area urbana ospita circa sette milioni di abitanti. E’ una meta turistica molto ricercata, conosciuta soprattutto per le colline che caratterizzano le strade della città e per la grande varietà di edifici in stile vittoriano e in stile moderno.

Il simbolo della città è il famosissimo ponte Golden Gate, lungo quasi 3 km che collega l’Oceano Pacifico alla baia. Rimase il ponte sospeso più lungo del mondo per molto tempo.

A 2,5 km da Fisherman’s Wharf si trova l’isola di Alcatraz che è stato il luogo in cui è sorto il primo faro  della costa del Pacifico. Poi è divenuta una celebre prigione federale che ha ospitato personaggi eccellenti come Al Capone. Mentre visitate il ponte potete prenotare un’escursione ad Alcatraz, che oggi è un museo aperto al pubblico.

alcatraz-t

Le cose da fare a San Francisco sono davvero molte, grazie ai suoi quartieri, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Tra le attrazioni più iconiche di Frisco – uno dei tanti soprannomi della città, insieme a City by the Bay – ci sono le Painted Ladies ovvero le case colorate che si affacciano su Alamo Square, tra Hayes e Steiner Street. Gli edifici vittoriani con lo sfondo dei grattacieli cittadini sono un contrasto davvero bello da vedere. In questa zona ci sono parecchi bed and breakfast dove alloggiare e vale la pena immergersi nello stile di vita di questa città.

san-francisco-painted-ladies-500

Alloggi economici come b&b e motel si trovano anche lungo la famosissima Lombard Street, una strada a serpentine che si trova nel quartiere di Russian Hill e che, se avete noleggiato un’auto, vi divertirete a pecorrere. Lo fanno tutti!

Per muoversi in città imperdibile è un giro sui celebri tram. Sono tre le linee su cui viaggiare: Powell-Hyde, Powell-Mason e California Street. I cable car attraversano Chinatown, Fisherman’s Wharf e altri quartieri della città e non c’è niente di più tipico che si possa fare a San Francisco.

Fisherman’s Wharf è uno dei luoghi che i turisti amano di più di questa città. Oltre ai baretti e ai negozi di souvenir, si viene qui per osservare i pescherecci che tornano carichi di pesce fresco, ma soprattutto si viene per ammirare le centinaia di leoni marini che sostano sotto il Pier 39.

fisherman-s-wharf-san-francisco-t

Il bellissimo California Academy of Science ospita un acquario, un planetario, un museo di storia naturale e un centro di ricerca conosciuto a livello mondiale. L’innovativo Exploratorium è un museo completamente interattivo, con oltre 600 esposizioni, mentre per i bambini consigliamo il Walt Disney Family Museum, e per gli amanti dell’arte il San Francisco Museum of Modern Art.

Se volete fare un tour inedito della città affidatevi alle San Francisco City Guide, un’associazione no-profit che si rivolge ai cittadini che si offrono per accompagnare i turisti in giro per i quartieri gratuitamente. In particolare, il Castro Walking Tour, il cuore della comunità gay, che offre uno scorcio delle zone legate al turismo LGBT per cui San Francisco è famosa.

Castro_lgbt-gay-san-francisco-w

Il quartiere di Chinatown di San Francisco è il più grande degli Stati Uniti. Vi si accede attraversando la porta del dragone costruita nel 1970. Tra i vicoli stretti che ricordano la vecchia Shanghai si trova di tutto. Tra i luoghi che consigliamo di visitare c’è il Kite Shop, un negozio di aquiloni, sulla Grant Avenue, dove si possono ammirare questi capolavori di carta o stoffa interamennte fatti a mano.
Inoltre, impazzirete nella Golden Gate Fortune Cookie Company, la fabbrica di biscotti della fortuna che vengono offerti in tutti i ristoranti cinesi (tranne in Italia). Si possono anche comprare. L’indirizzo è 56 Ross Alley.

san-francisco-chinatown-t

Per gli sportivi invece non può mancare una tappa all’impianto di baseball dei Giants, una delle più antiche squadre americane, mentre i giocatori si allenano. Non è necessario prenotare alcuna escursione o visita dall’Italia prima di partire perché in loco le agenzie che le organizzano sono molto efficienti e più economiche.

Per quanto riguarda il clima, il periodo migliore per visitare questa splendida città della West Coast è la primavera; l’estate non è eccessivamente calda, anzi è conosciuta per la sua fresca nebbia estiva.

Per gli amanti della natura, a circa 20 km di distanza dalla città, ma facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici, c’è il Muir Wood, l’unica foresta di sequoie giganti secolari di tutta la costa Ovest degli Stati Uniti.

Spesso chi si reca a San Francisco vuole rimanere in città ma merita una particolare attenzione l’escursione che porta al parco nazionale Yosemite, ricco di cascate e rocce di granito spettacolari.

Quando andare a San Francisco e cosa vedere