Porto e la valle del Douro: ecco cosa vedere

Molte le cose da vedere a Porto (Portogallo) e nella valle del Douro. Ecco alcuni suggerimenti

Se avete programmato una breve vacanze a Porto vi suggeriamo alcune cosa da fare e da vedere in città ma non solo. Infatti anche la valle del Douro merita una visita per le ragioni che più avanti vedremo. Dunque, che si può fare a Porto? Cosa si può vedere a Porto? quali sono le cose da fare e vedere assolutamente? E’ molto semplice. La prima cosa che non dovete perdervi è la visita alla libreria Lello. Il costo di ingresso è di 3 euro e prima dovrete farvi una fila di circa 15 minuti per acquistare il vostro biglietto. Ma cos’ha di tanto bello questa libreria che è considerata una delle 3 più belle librerie del mondo?

La particolarità di questa libreria è che vi proietterà su un set di Harry Potter. E’ incredibile l’atmosfera di questa libreria che risale al 1906. Si dice che la scrittrice J.K. Rowling autrice di Harry Potter si sia ispirata a questa libreria per descrivere alcuni luoghi nei propri libri. Oltre alla libreria Lello vi consigliamo assolutamente al lungo fiume dove troverete molti locali e bar frequentati anche da gente del luogo oltre che dai turisti. Bella anche la chiesa del Santo Ildefonso con la facciata piena di azulejios (piastrelle azzurre). Molto suggestiva anche la stazione di Sao Bento da vedere assolutamente. Poi ci sono certo altre cose ma queste a nostro avviso le cose da non perdere se avete poco tempo.

Dopodiché andate a vedere anche l’entroterra di Porto (Oporto se preferite). Noleggiate un’auto e percorrete la bellissima route 222 che è considerata una delle strade più belle al mondo da percorrere per la bellezza del panorama, curve, accelerazioni e staccate in frenata, in una parola: divertimento. Tra l’altro potete percorrerla anche con i bambini e con la famiglia. A proposito di famiglia noi abbiamo avuto modo di percorrerla con la Nuova Opel Astra Sports Tourer che ha la particolarità di far sentire per nulla gli spostamenti di carico durante le curve e rende quindi il viaggio gradevole; se non viaggiate quindi con la vostra auto e pensate di noleggiarne una sceglietene una adatta che sappia affrontare le molte curve e godere anche del il panorama. La route 222 collega Peso da Régua a Pinhão e costeggia il fiume Douro e attraversa la valle del Porto famosa appunto per la produzione dell’omonimo vino ma non solo. Questa è la regione vinicola più antica del mondo (titolo che detiene dal 1756). Il fiume Douro attraversa la parte nord del Portogallo da est a ovest per poi immettersi nell’oceano.

Un buon suggerimento è quello di arrivare fino a Pinhao dove potrete fermarvi in una “quinta” (una fattoria diciamo così) dove potrete ammirare il panorama dei vigneti e delle tecniche del terrazzamento e gustare il famoso vino liquoroso che è appunto il Porto che esiste anche in bianco e non solo nel colore rosso che conosciamo. Lungo il fiume potrete anche decidere di fare una breve crociera anche se pensiamo che il modo migliore per apprezzare la regione sia proprio quella di attraversarla in auto costeggiando il fiume.

 

 

Porto e la valle del Douro: ecco cosa vedere