La top 5 delle isole polinesiane

Ecco quali sono le 5 isole da visitare assolutamente tra le oltre 100 che costituiscono la Polinesia

5. Rangiroa è l’atollo principale. Costituito da una miriade di isolotti separati da infiniti canali, ha la sua maggiore attrattiva nella laguna. Colori meravigliosi e fondali strepitosi, ne fanno un paradiso indiscusso per gli amanti del mare. Un must di Rangiroa è fare il bagno nelle passes di Tiputa e Avatoru quando si alza la marea, per farsi investire dalla corrente oceanica carica di pesci tropicali.

01_polinesia

4. Moorea è un’isola misteriosa e magnetica, tanto da meritarsi il soprannome di “isola magica”. La sua origine vulcanica favorisce panorami naturali mozzafiato, specie quando al tramonto i raggi del Sole filtrano tra i vapori che avvolgono le vette dei monti, fitte di vegetazione. Gli amanti delle immersioni non possono mancare l’appuntamento con la laguna e con le baie di Cook e Opunohu nel Nord dell’isola.

02_polinesia

3. Huahinè è il posto giusto per chi cerca spiagge deserte e baie dalla natura incontaminata, lontane dagli sguardi del turismo di massa. Su quest’isola si va per trovare pace in mezzo ad una natura pura e seducente. In quest’atmosfera, tra miti e leggende locali, sicuramente proverete anche sensazioni mistiche, visitando il tempio di Orohaehae e i luoghi degli antichi sacrifici.

03_polinesia

2. Bora Bora è il simbolo della Polinesia da sogno: acque cristalline senza paragoni, vegetazione lussureggiante e corsi d’acqua nascosti, tutti da scoprire per un tuffo in un paesaggio da favola. Numerosissime le attività organizzate sia per gli amanti della pesca e delle immersioni, sia per chi preferisce itinerari a cavallo o a piedi. Affittando un motorino, scoprirete meglio ogni villaggio e angolo di costa.

04_polinesia

1. Tahiti è l’isola principale, nonché la prima meta turistica della Polinesia. E’ costituita da due atolli, uno maggiore e uno minore. Su quello più grande si trovano l’aeroporto internazionale, la capitale Papeete e tutti i principali centri d’accoglienza turistica. Quello minore, con la sua natura ancora selvaggia, custodisce i siti archeologici e le loro leggende. Da visitare assolutamente i petroglifi di Vaiote, la “vasca della regina”, e i “tamburi del dio Hono Ura”.

05_polinesia

Immagini: Depositphotos

La top 5 delle isole polinesiane