Itinerario a Berlino: cosa vedere in tre giorni

Scoprire Berlino in tre giorni è possibile. Ecco cosa vedere e quali luoghi visitare per scoprire la bellezza di questa città

Berlino è una città piuttosto grande, nonostante ciò è possibile visitarla anche in soli tre giorni. Magnetica, vivace e ricca di attrazioni, la capitale tedesca è amatissima dai giovani, per via della frizzante vita notturna e dell’atmosfera rilassata. Come scoprila in così poco tempo? Il viaggio parte dal cuore della città: la Porta di Brandeburgo. Simbolo indiscusso di Berlino, si raggiunge percorrendo un il viale alberato di Unter den Linden. Giunti alla fine vi troverete di fronte la gigantesca porta realizzata in stile neoclassico. La struttura, creata nel 1700, racchiude secoli di storia e di eventi importanti ed è il monumento più fotografato della città, soprattutto di notte, quando i giochi di luce la rendono ancora più bella.

Il viaggio nel centro della capitale continua con il palazzo del Reichstag, il parlamento posto accanto alla Porta di Brandeburgo, che offre una vista mozzafiato su tutta Berlino. Per la cena (o il pranzo se preferite) optate recatevi a Potsdamer Platz, la grande piazza dominata dal Sony Center, un complesso in acciaio e vetro che ospita negozi e botteghe, ma soprattutto ristoranti in cui assaporare le specialità berlinesi accompagnate da un bel boccale di birra.

Il secondo giorno, una volta riposati e rifocillati, potrete affrontare la zona del Mitte e a ciò che rimane del famoso muro di Berlino. Lungo la Friedrichstrasse incontrerete il Checkpoint Charlie, posto al confine fra Est e Ovest e potrete toccare con mano i resti della barriera. Ve ne accorgerete perché si tratta di uno dei posti più fotografati dai turisti. Da non perdere anche il Museo della topografia del Terrore, in cui sono conservati reperti e documenti risalenti al regime nazista e alle temibili SS.

Il viaggio continua nella zona dello zoo di Berlino, brulicante di vita, ricca di negozi per fare shopping, piccoli locali, bar e ristoranti in cui rilassarsi, bere qualcosa e godersi l’aria frizzante della città.

Il terzo giorno è invece dedicato alla storia, con una visita al Castello di Charlottenburg, dimora estiva della regina di Prussia. All’interno è situato un museo in cui sono custodite le opere di vari artisti, mentre il giardino in stile barocco offre scorci bellissimi da fotografare. L’ultima tappa è nella zona più giovane e alternativa di Berlino, nella zona dell’East Side Gallery, dove ammirare il tramonto seduti sulla riva del fiume Sprea.

Itinerario a Berlino: cosa vedere in tre giorni