Grado, vacanza con i bambini in un paradiso della natura

Grado è il luogo perfetto per una vacanza con i bambini: un ambiente straordinario in cui riscoprire in famiglia il mix di natura, svago e relax.

Grado, piccola città del Friuli Venezia Giulia, si presenta agli occhi dei visitatori con uno scenario affascinante ricco di paesaggi naturali d’incredibile bellezza. La laguna di Grado si estende su 90 km di costa e propone un’ampia scelta di spazi, iniziative e attrazioni pensate soprattutto per le famiglie.

Le bellissime spiagge dorate, un mare cristallino più volte premiato con la bandiera blu e le benefiche acque termali, fanno di Grado un piccolo angolo di paradiso. Un’oasi di pace e tranquillità, che offre servizi di alta qualità e comfort, divertenti sport acquatici e momenti di puro relax, ideale per una vacanza da sogno in compagnia dei bambini.

Tra le più apprezzate dalle famiglie è sicuramente la spiaggia principale GIT, che si contraddistingue per il suo fondale sabbioso e per i numerosi stabilimenti balneari, alcuni molto chic, come il Settimo Cielo, arredato in stile mitteleuropeo. Qui l’ingresso è a pagamento (2,00 €) e oltre al servizio ombrellone e sdraio, comprende anche l’accesso ai parchi giochi, alle cabine e alla baby beach, un’area d’intrattenimento interamente dedicata ai bambini.
Chi vuole abbronzarsi e rilassarsi su una lunga battigia sabbiosa, non lontano dal centro abitato troverà la spiaggia di Grado Pineta: qui gli stabilimenti sono più moderni, gremiti di ombrelloni e attrezzati per la pratica di sport estivi, dalla vela al windsurf, dallo sci d’acqua al canottaggio. Si tratta di una zona ideale per una tranquilla vacanza in famiglia, grazie anche ai numerosi e incantevoli chioschi che organizzano momenti di intrattenimento sulla spiaggia, molto amati anche dai più giovani.

Poco più avanti si può raggiungere la spiaggia Al Bosco, lunga distesa di sabbia molto apprezzata dalle famiglie che vogliono godersi un po’ di relax all’ombra di pini mediterranei o, semplicemente, fare un pic-nic. Più selvaggia e vintage si presenta la spiaggia Costa Azzurra, la più attrezzata e frequentata, a ridosso della città, con stabilimenti balneari, parchi giochi, aree verdi, campi da beach volley e calcetto. Inoltre, un’ampia zona del litorale è riservata agli amici a quattro zampe, come la Spiaggia di Snoopy, completamente attrezzata per ospitare i cani, con fontanelle e dog toilet.

Una valida alternativa alla spiaggia, sia per gli adulti che per i bambini sono il Centro Termale di Grado e l’annesso Parco Acquatico. Nate nel periodo asburgico, all’inizio del XIX secolo, le Terme Marine, sono ancora oggi molto frequentate grazie agli affetti benefici delle loro acque e, recentemente, la spa è stata rinnovata e dispone di specifiche aree dedicate al benessere come piscine termali, saune e bagno turco, proponendo una varietà di trattamenti curativi ed estetici che vanno dalla talassoterapia alle sabbiature.
All’insegna del puro divertimento, adatto a tutte le età è, invece, il Parco Termale Acquatico, aperto da maggio a settembre: una struttura immersa nel verde posizionata sulla spiaggia principale dove ci si può scatenare nell’enorme piscina riempita con acqua marina, tra getti, cascate e trampolini oppure godersi la vista dalla terrazza panoramica. Il parco, inoltre, è dotato di bar e punti ristoro e offre svariate attività di intrattenimento per tutta la famiglia.

Per chi ama le passeggiate all’aria aperta a contatto con la natura incontaminata, Grado offre grandi parchi e percorsi verdi, tra cui la Riserva della Valle di Cavanata, dichiarata area protetta e delimitata da un sistema di argini per proteggere animali come le oche selvatiche e i cigni reali. Da non perdere è anche quella della Foce dell’Isonzo, un collage di zone marine, paludi d’acqua dolce, canneti, praterie e boschi che diventa un autentico paradiso naturale per gli appassionati di birdwatching grazie alle oltre 300 specie di uccelli presenti.

Uno dei modi migliori per conoscere Grado è prenotare una gita in barca in laguna alla scoperta dell’isola della Cona, un’oasi naturalistica dove osservare la fauna selvatica o dell’isola di Barbana con il suo santuario dedicato alla Madonna. Ne varrà sicuramente la pena anche perché la laguna che si estende da Fossalon di Grado fino all’isola di Anfora, offre al visitatore un panorama meraviglioso ricco di colori, tra il verde della vegetazione e il blu del mare, da cui si scorgono in lontananza gli antichi casoni, le tipiche abitazioni dei pescatori con i tetti di paglia.

La pesca è sempre stata la risorsa principale della laguna di Grado e se è arrivato il momento di una sosta, la cucina gradese si caratterizza per i suoi menù con tipici piatti a base di pesce. Tra i ristoranti vi suggeriamo Da Ovidio, antico ritrovo cittadino che propone delizie del mare con ricette tipiche del luogo abbinate a dei vini regionali, Da Toni, trattoria nel castrum di Grado, che offre una cucina tipica friulana e il ristorante Al Canevon, storico locale nella parte più antica del centro di Grado con zuppe della tradizione e primi piatti che piaceranno a tutta la famiglia.

Grado, vacanza con i bambini in un paradiso della natura