Eindhoven, cosa vedere

Per sapere cosa vedere a Eindhoven basta aprire uno dei libri di storia che parlano dell'Olanda. Oppure leggere questo articolo

Cosa vedere a Eindhoven? Una volta letto questo articolo non ci sarà alcun rischio di perdersi tra le tante attrattive della città olandese. In primo luogo bisogna recarsi presso la Piazza Markt, che rappresenta il cuore commerciale e giovanile della città. Qui è possibile acquistare piatti gastronomici tipicamente dell’Olanda , dare un assaggio al vino bianco di Eindhoven oppure semplicemente prendersi un caffè. Vicino alla piazza vale la pena di vedere la Heuvel Galerie e la Kentucky Fried Chicken, entrambe situate in degli edifici molto interessanti dal punto di vista d’architettura.

Come in qualsiasi altra parte del mondo, per capire cosa vedere a Eindhoven bisogna visitare la sua chiesa più popolare. L’edificio rituale più famoso della città olandese è senz’altro rappresentato dalla Cattedrale di Santa Caterina. Si tratta di una costruzione cattolica, realizzata seguendo lo stile gotico all’incirca nel 1750. La facciata della chiesa è completata da due torri alte all’incirca 75 metri ognuna, chiamate Torri di Davide e Maria. Per l’occasione perché entrare dentro e ammirare il Carillon? 

Quest’ultimo è una vera opera d’arte: è stato realizzato dalla Bell, donato dalla Philips e suona ogni giorno alle 12:00. In più bisogna dare un’occhiata all’organo a canne situato poco sopra all’ingresso principale. E’ uno dei più antichi non solo in Olanda, ma in tutta l’Europa settentrionale. Su cosa vedere a Eindhoven si può scrivere molto, ma non bisogna dimenticarsi di ricordare anche i musei di questa città. Uno dei principali è il museo Van Abbe. Esso ospita al più opere d’arte contemporanea e moderna.

Raramente in esso possono essere visti lavori di maestri delle epoche passate, come Monet o Van Gogh. Ciò nonostante, è un punto di riferimento importante per tutta l’Europa.  E non troppo lontano sorge il museo della Philips, grazie alla quale Eindhoven viene anche denominata come la “Città della Luce”. I manufatti in esposizione nel museo raccontano la storia dell’azienda che per prima produsse le lampadine a incandescenza. Infine, passeggiando tra i musei cittadini non bisogna in nessun caso dimenticare il museo Daf, che racconta ai visitatori la storia di produzione dei camion, carri armati, auto e altri veicoli.

Eindhoven, cosa vedere