Cosa vedere nel Rajasthan: gioielli militari e fortezze

Tour delle fortezze del Rajasthan: gioielli militari che dominano deserti aridi, foreste e laghi, dove vi aspettano statue misteriose e antiche leggende

Belle, forti e maestose. Sono le fortezze sui monti Aravalli, nello stato del Rajasthan, nel nord dell’India, al confine con il Pakistan. Insediamenti militari realizzati tra l’VIII e il IX secolo dopo Cristo, allo scopo di difendere la regione dalle incursioni esterne, l’ideale per un viaggio fiabesco sulle orme dei Maharaja.

La realizzazione in architettura Rajput e la loro particolare conformazione (alcune estese fino a 20 chilometri di circonferenza) ha convinto l’Unesco nel 2013 a dichiarare le fortezze del Rajasthan patrimonio dell’umanità. All’interno delle mura si trovano scuole, temoli, palazzi, centri commerciali, centri urbani e hanno dato vita a scuole di musica e d’arte. Le fortificazioni si appropriano delle caratteristiche difensive di colli, fiumi, foreste e deserti e sono dotate di sistemi di raccolta dell’acqua, alcuni dei quali ancora oggi in uso.

Situato nei pressi di Chittorgarh (cittadina a 570 km da Delhi, raggiungibile da Udaipur dopo un viaggio di 120 chilometri in autobus o treno) sopra una collina alta 180 metri c’è l’indomabile Forte Chittor. Tre volte distrutto dalle invasioni dei regni musulmani e tre volte ricostruito. Il sito ospita le rovine di palazzi, templi e due torri commemorative che hanno ispirato per secoli la fantasia di turisti e scrittori di tutto il mondo. Opera straordinaria (è a forma di pesce), difesa da un sistema di mura e pendenze, ha un perimetro di 13 chilometri e si stende su quasi 3 chilometri quadrati.

Il Forte Chittor è raggiungibile dalla pianura circostante ma prima occorrerà superare un ponte in pietra sostenuto da 10 archi e da una strada impervia fatta di tornanti lunga 1 chilometro. L’accesso è garantito dalle porte realizzate dal re Mewar Rana Kumbha. Il forte abbraccia palazzi, templi, memoriali ha oggi 22 serbatoi idrici (un tempo erano 84) alimentati da bacino naturale e piogge in grado di contenere 4 miliardi di litri d’acqua e garantire approvvigionamento idrico a 50 mila soldati.

Secondo per importanza al Forte Chittor c’è il Forte Kumblagharh difeso da una cinta muraria di 38 chilometri, la grande muraglia indiana, in quanto seconda al mondo per lunghezza solo alla grande muraglia cinese, costruita anche grazie ad un sacrificio umano, almeno secondo un’antica leggenda. Si trova nel distretto di Rajsmand, 80 chilometri a nord di Udaipur.

Costruito a partire dal VI secolo d.C. sopra una collina a 1.110 metri sopra il livello del mare, il Forte Kumblagharh è accessibile tramite sette porte fortificate e accoglie quasi 400 templi, giainisti e induisti; tra questi spicca il Neel Kanth Mahadeva, che custodisce la statua del dio Shiva realizzato in pietra nera con 12 mani: per qualche minuto al giorno il forte viene completamente illuminato.

A una decina di chilometri da Jaipur visitate il Forte Amber, antica fortezza nella quale risiedevano i famigliari del Maharaja Rajput. Splendida cittadella in arenaria rossa e marmo in stile indù, fu edificata alla fine del XVI secolo. I cortili e le stanze erano “climatizzati” naturalmente godevano di un clima fresco grazie all’aria prodotta da una cascata d’acqua.

Patrimonio Unesco dal 2013, il Forte Amber è aperto al pubblico. Le visite durano circa 2-3 ore e consentono di attraversare edifici privati, stanze, templi sacri, mura, passaggi segreti e porte che costituiscono l’ossatura della fortezza e apprezzare affreschi, sculture, mosaici, soffitti in vetro intarsiato che ne rendono unico lo stile. Ma a Jaipur troverete tante altre interessanti attrazioni per il vostro tour del Rajasthan.

Una delle fortezze meglio conservate al mondo è il Forte Jaisalmer, nell’omonima cittadina a pochi passi dal confine pakistano. Noto come il “Forte dorato”, è uno dei più suggestivi di tutto il Rajasthan anche per la tonalità color miele-oro che assume al tramonto e lo confonde con la sabbia. Costruito nel 1156 dal sovrano Rajput Rawal Jaisal, teatro di tante battaglie lungo la via della seta, si trova in mezzo al deserto di Thar e le sue alte torri rendono le sue mura visibili per tanti chilometri.

Il Forte Jaisalmer trova a 76 metri di altezza sulla collina ed è cinto da mura alte oltre 4 metri che formano una doppia line di difesa. Quattro gli ingressi e quattro i massicci portoni da attraversare, uno dei quali difeso da un cannone. E poi il palazzo reale, i templi e le haveli (grandi case) dei mercanti, ricche di sculture e decorazioni decorate. Set cinematografico per numerose serie televisive locali, il forte ha anche numerosi punti di ristoro di cucina tradizionale e internazionale.

All’interno del parco nazionale di Ranthambore, riserva di caccia dei Maharaja di Jaipur, vicino alla cittadina di Sawai Madhpour, c’è il Forte Ranthambore, risalente al X secolo d.C., favoloso per le sue vedute e legato alla celebrità del re Hammiradeva. Tipica fortezza collinare davanti ad uno specchio d’acqua è il Forte Gagron nel distretto di Jhalawar, una struttura spettacolare che sorge in mezzo al nulla, alla confluenza di due corsi d’acqua.

Cosa vedere nel Rajasthan: gioielli militari e fortezze