Cosa vedere e l’offerta culturale di Comacchio, candidata a Capitale Italiana della Cultura 2018

Comacchio: la cittadina lagunare emiliana, situata nella provincia di Ferrara, è candidata con le sue bellezze storiche, ambientali e architettoniche come Capitale della Cultura nel 2018

Comacchio è una piccola cittadina della provincia di Ferrara, situata nel Parco del delta del Po, ed è conosciuta in tutta Italia soprattutto per l’allevamento dell’anguilla e in particolare della produzione di quella marinata. Negli anni Cinquanta Sofia Loren fece da sponsor proprio a questo prodotto tipico. Nonostante le basse aspettative Comacchio è candidata con altre città italiane per diventare la Capitale della Cultura nel 2018. A maggio scorso a Palazzo Bellini sono state fatte le varie proposte e valutati tutti gli aspetti.

A questo incontro hanno partecipato anche i cittadini mettendo sul tavole le varie proposte e iniziative a riguardo ed è stata formalizzata la candidatura. Tale iniziativa è stata appoggiata con grande favore dagli Enti istituzionali, Ambientali e Culturali di tutta la regione Emilia Romagna . Il territorio di Comacchio ha davvero tante cose da offrire ai suoi visitatori. da edifici storici come Palazzo Bellini, al Museo della Nave Romana e a tutte le bellezze che si trovano nel Parco del Delta del Po, una zona dall’ecosistema delicato e particolare, con uccelli che nidificano solamente qui.

Spesso il Delta del Po viene paragonato alla regione francese della Camargue nel Delta del Rodano, proprio per la somiglianza dell’ambiente, della flora e della fauna. Il complesso architettonico dei Trepponti, simbolo di Comacchio, risale al 1638 ed è ubicato sull’antico canale navigabile che congiungeva la città al Mare Adriatico. Fu costruito per volere del cardinale Pallotta sul progetto dell’architetto di Ravenna Luca Danese. Palazzo Bellini , dal nome dell’imprenditore che lo fece costruire, è un sontuoso edificio che ospita la Biblioteca Comunale e l’Archivio Storico.

E’ aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e dalle 15 alle 18. Se sarà scelta Comacchio come Capitale della Cultura nel 2018 l’afflusso già grande di turisti diventerà enorme. Raggiungere Comacchio è abbastanza semplice. Chi arriva da Bologna prenderà la Ferrara Mare con uscita Comacchio, chi arriva da Venezia o da Ravenna dovrà necessariamente percorrere la Strada Statale Romea e uscire a Comacchio. Questa cittadina è il punto ideale per organizzare attività quali il birdwatching e la pesca sportiva. I lidi ferraresi che fanno parte del Comune di Comacchio possiedono le strutture alberghiere adatte ad ospitare diverse centinaia di persone.

Cosa vedere e l’offerta culturale di Comacchio, candidata a Capi...