Cosa vedere a Costanza, un viaggio lungo le sponde del lago

Itinerario alla scoperta di Costanza e del suo lago, non solo storia ma anche natura e sport tra isole incantate e cittadine da fiaba

La città di Costanza ha sempre attirato molti turisti, non solo per il centro storico medievale, ma anche per il lago sul quale si affaccia, meta ideale per chi vuole praticare sport o rilassarsi tra la natura. Costanza si trova nella regione meridionale della Germania, al confine con la Svizzera e la città è divisa in due parti dal fiume Reno.

Il punto di partenza per visitarla è sicuramente la zona dell’Altstadt, la sua città vecchia e centro storico per eccellenza. Nota per le vicende del Concilio di Costanza, la cittadina mantiene un’identità viva, inoltre, essendo scampata ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, conserva edifici storici in ottimo stato.

A nord del fiume Reno c’è la parte più grande della città di Costanza: qui si trovano i quartieri residenziali, gli insediamenti industriali e la grande università che con i suoi 10.000 studenti rende questo angolo della Germania un posto giovane e vivace. Fondata nel 1966, l’Universität si trova in cima ad una collina, tra foreste e prati. L’edificio è piuttosto stravagante e merita una visita per il solo fatto di vantare la più grande biblioteca dell’intera Germania.

In cima alla collina, a poca distanza dall’università, si trova anche la Bismarckturm una torre alta più di 22 metri che venne costruita in onore del fondatore dell’Impero Otto von Bismarck. Raggiungibile anche in autobus, da qui si gode di una magnifica vista sulla città vecchia e sul lago di Costanza ed è il luogo ideale per ammirare il tramonto.

All’estremità della piccola penisola si trova, invece, il centro termale di Costanza, il Bodensee Therme, che offre al visitatore piscine, saune e tanto relax. Chi, invece, preferisce fare un bagno nel lago può recarsi a Hörnle dove è stata recentemente allestita una spiaggia pubblica gratuita.

Partendo da Petershauser, vicino all’antico ponte sul Reno potete percorrere l’intero lungolago di Costanza che, oltre ad essere ricco di punti panoramici, ospita ville storiche che meritano di essere ammirate. Il lago ha un’estensione di 540 km2 ed è circondato da una pista ciclabile lunga 270 chilometri, frequentatissima d’estate e che rappresenta davvero uno dei gioielli di questa regione. Se preferite camminare, attorno al Bodensee ci sono anche tantissimi sentieri perfetti per gli appassioni di escursionismo.

La particolare posizione di cui gode la città le ha permesso di diventare il centro delle escursioni alla scoperta del lago o delle isole che la circondano. A 6 chilometri da Costanza si trova la piccola isola di Mainau, che ospita uno tra i parchi floreali più belli della Germania. Grazie al lago infatti, l’isola gode di un clima mite particolarmente favorevole per la sua vegetazione. Le migliaia di varietà di fiori presenti abbelliscono non solo i magnifici giardini, ma creano anche delle decorazioni fantasiose e artistiche. Sull’isola ammirerete un’incredibile varietà di palme, una serra tropicale con farfalle e il Deutschordenschloss, la residenza dei conti Bernadotte. Collegata alla terraferma da un ponte, l’isola è raggiungibile anche con traghetti o piccole imbarcazioni.

A 10 chilometri da Costanza è situata, invece, l’isola di Reichenau, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 2001 per la sua abbazia e per gli altri antichi edifici religiosi presenti. L’abbazia benedettina fu fondata nel 724 e divenne presto un luogo importante di cultura e formazione per i monaci tanto che la biblioteca e lo scriptorium sono noti già nel X e XI secolo come centro di produzione di manoscritti. Meritano una visita anche la cattedrale dedicata a Maria e a San Marco e la basilica. Nella Chiesa di San Giorgio a Oberzell si trova un affresco del X secolo che raffigura i miracoli di Cristo. Oggi l’isola è anche una nota riserva naturale che durante le migrazioni ospita numerose specie di uccelli.

Da Costanza potrete raggiungere numerose località che meritano di essere visitate: dalla parte austriaca Bregenz, dalla parte svizzera Romanshorn e Kreuzlingen, mentre da quella tedesca Lindau, Wasserburg, Friedrichshafen, Meersburg e Schaffhausen con le sue incredibili cascate.

In posizione opposta alla città di Costanza, sulla riva settentrionale del lago, si trova l’antica città di Lindau. Il suo centro storico medievale si trova sull’omonima isola raggiungibile dalla terraferma attraversando un ponte. Da vedere, situate nella Marktplatz, sono le due chiese principali: la cattedrale cattolica dedicata a Unserer Lieben Frau e la chiesa protestante di Santo Stefano. Percorrendo Maximilianstraße si possono ammirare, inoltre, i principali edifici storici, tra cui il municipio risalente al 1422.

Ma se volete vivere un’esperienza da un punto di vista decisamente unico recatevi a Friedrichshafen dove si trova lo “Zeppelin-Museum”, il Museo del Dirigibile perché solo da qui è possibile fare incredibili escursioni sul lago utilizzando questo mezzo di trasporto!

Cosa vedere a Costanza, un viaggio lungo le sponde del lago