Cosa vedere a Chiang Rai, la perla della Thailandia del Nord

I monumenti più importanti da vedere a Chiang Rai, città del Nord ricca di templi, eccentrici artisti e storia.

Chiang Rai è una località della Thailandia, situata nella regione settentrionale a poca distanza dal confine con il Laos e il Myanmar. La città di Chiang Rai è stata fondata nel 1262 dal re Mangrai diventando la prima capitale della potente dinastia fino a quando nel XVI secolo non viene conquistata dai Birmani. Per secoli la città rimane sotto il loro controllo tanto che solo nel XX secolo è diventata una provincia della Thailandia.

Chiang Rai non è esattamente una città turistica, ma rappresenta una tappa importante per visitare la regione circostante ricca di parchi naturali. Nota per essere parte del Triangolo d’Oro – il punto di incontro tra Thailandia, Laos e Myanmar – lungo il fiume Mekong, Chiang Rai può contare comunque su alcuni attrazioni interessanti come il Wat Rong Khun. Progettato e costruito dall’originale artista Chalermchai Kositpipat, il curioso edificio si trova a pochi chilometri fuori città ed è aperto ai visitatori dal 1997. La sua struttura completamente bianca e decorata con specchi che creano giochi di luce è ancora incompiuta e mescola con disinvoltura elementi sacri e profani. Per raggiungere l’edificio principale è necessario attraversare un ponte costruito su un piccolo lago dove centinaia di mani tese simboleggiano la tentazione e l’avidità che è necessario vincere per raggiungere la felicità.

Esperienza diametralmente opposta è visitare gli edifici del Baan Dam, situati a Nord della città. Anche qui un bizzarro artista thailandese, Thawan Duchanee, ha trasformato in opere architettoniche il suo originale estro costruendo un complesso di case in legno scuro dove domina il colore nero. Le case, circondate da un curato giardino, ospitano piccoli musei, oggetti in legno scolpito e persino sedie realizzate con ossa, teschi e corna di animali.

Ritornando a Chiang Rai, nel suo centro storico troverete numerosi templi che meritano di essere visti mentre vi spostate tra le stradine. Un tempio molto conosciuto in città è il Wat Phra Sing costruito secondo i tipici canoni locali e con una struttura in legno dal tetto spiovente che ospita una copia della statua di Buddha presente nell’omonimo tempio di Chiang Mai.

Proseguendo a piedi si raggiunge facilmente il tempio più importante della città, ovvero il Wat Phra Kaew. Qui venne ritrovato il famoso Buddha di Smeraldo la cui storia è intrisa di leggenda e oggi il tempio ospita una copia in giada della statua originale. Il tempio Wat Doi Ngam Muang si trova, invece, poco distante e si caratterizza per la lunga scalinata circondata da alti alberi e protetta da due enormi e spaventose statue.

Vicino al Phraya Meng Rai’s si trova il Wat Phra That Doi Chom Thong, uno dei luoghi sacri più antichi di tutta Chiang Rai mentre proseguendo in direzione sud incrocerete una delle strade principali della città e che vi condurrà alla Clock Tower. Lo spettacolo della Torre dell’Orologio si ripete tutte le sere quando la struttura è completamente illuminata da luci colorate che variano di tonalità.

Nel centro di Chiang Rai si trova anche il Night Bazaar e davvero non potrete fare a meno di visitarlo. Si tratta di un mercato notturno dove si respira un’atmosfera decisamente particolare con un clima di festa accompagnato da spettacoli e da profumi eccezionali. Il Bazaar offre tantissime proposte culinarie e sicuramente riuscirà a tentarvi con le sue specialità della cucina thailandese preparate sul momento davanti a voi.

Poco distante si trova il Mueang Chiang Rai Park dove ogni anno si svolge il Festival dei Fiori mentre di fronte troverete l’Hilltribe Museum and Education Centre, un museo dedicato alla cultura delle tribù delle colline thailandesi che organizza anche interessanti escursioni e visite guidate nella provincia di Chiang Rai. Il nostro itinerario si conclude visitando il King Mengrai Monument, luogo dedicato al re che fondò la città e considerato sacro tanto che ancora oggi numerose persone portano offerte e fiori.

Spostarsi nel centro di Chiang Rai è agevole e vi consigliamo di farlo a piedi, ma se scegliete di sperimentare il trasporto pubblico locale cercate i tuk-tuk e i songthaews (per gli itinerari personalizzati affidatevi anche ai tipici cyclo-rickshaws). Ricordate anche che il clima della Thailandia presenta una stagione piovosa tra maggio a ottobre e una stagione secca e molto calda tra novembre ad aprile anche se Chiang Rai si caratterizza per temperature più fredde tra dicembre e febbraio.

Cosa vedere a Chiang Rai, la perla della Thailandia del Nord