Cosa fare a Villach, incantevole città dell’Austria

Itinerario di viaggio a Villach, località che offre tante cose da fare agli amanti della montagna, agli estimatori del lago, agli appassionati di storia e arte.

Antica città sul fiume Drava, sotto i versanti settentrionali delle Alpi Carniche, Villach è un’incantevole città della Carinzia nell’Austria meridionale. Ricca di cultura e di storia, richiama ogni anno migliaia di visitatori allettati non solo da una vacanza in città, ma soprattutto dalle numerose possibilità che offrono le vicine montagne, i laghi e i suoi centri termali. Il periodo ideale per un viaggio a Villach è quello tra la primavera e l’autunno, mentre il periodo invernale, soprattutto il mese di dicembre, regala alla cittadina un’atmosfera unica, quando le vie e le piazze sono piene di luci dei mercatini di Natale.

A un passo dal confine italiano, Villach può essere raggiunta con vari mezzi di trasporto, compresi bus e treni; grazie ad esempio alle frequenti tratte giornaliere da Venezia e Udine a bordo degli intercity bus oppure con i treni intercity in partenza anche da altre città italiane, come Roma, Firenze e Bologna. Per chi preferisce viaggiare in auto, da qualunque regione dell’Italia si parta, è necessario dirigersi verso l’autostrada verso Venezia. Si procede quindi in direzione Udine fino al confine di Stato, e si percorre l’autostrada Palmanova-Tarvisio che conduce verso Villach. Per i cicloturisti più intrepidi, a Villach passa la famosa pista ciclabile lungo il fiume Drava che collega tre Paesi con un percorso lungo più di 300 chilometri che parte da Dobbiaco, in Italia, attraversa il Tirolo e la Carinzia fino a giungere in Slovenia.

Una volta arrivati a Villach seguendo il corso del fiume Drava, superato l’antico ponte, si accede al centro storico della città. Da qui inizia la nostra passeggiata fino a giungere nell’immensa Hauntplaz, con numerosi negozi, ristoranti, bar e hotel, luogo ideale dove riposarsi o mangiare gustosi piatti. La piazza in realtà è un lungo spazio più simile a una via – come spesso accade nelle città austriache – ornata da una colonna della Trinità e fiancheggiata da antichi palazzi con le tipiche finestre sporgenti.

Di grande interesse è l’Hotel Post, sede della stazione postale in epoca asburgica, con la sua facciata rinascimentale bianca e logge in pietra scolpita, e la Paracelsushouse, casa del 400 in cui abitò lo scienziato Paracelso, celebre medico, naturalista e filosofo che visse a Villach in giovane età. Percorrendo la piazza si incontra la chiesa di St. Jakob, uno dei monumenti religiosi più belli della città. In chiaro stile gotico, costruita intorno al XV secolo, esternamente si presenta con una massiccia torre a guglia nella facciata, mentre all’interno si trovano dei preziosi affreschi e dipinti. Vale la pena salire sul campanile, il più alto della Carinzia, per godere di una fantastica vista sulla città. Nei dintorni non perdete lo Stadtmuseum, in cui sono custodite alcune opere, documenti e cimeli di Paracelso, oltre a diversi reperti archeologici di epoca preistorica e romana, una farmacia antica e oggetti d’arte del XV secolo.

Altri musei da visitare a Villach sono il Fahrzeugmuseum, che ospita una vasta collezione di veicoli d’epoca della metà del Novecento, e la chiesa di Santa Croce (Kreuzkirche), nei pressi del fiume Drava, costruita in stile barocco da Andreas Siegel nel Settecento. In direzione del lago Ossiach, nella zona a nord est, su un colle panoramico di grande bellezza che domina sulla città, si trova il pittoresco e imponente Castello di Landskron. Costruito nel 1351, conserva ancora un antico fascino, circondato da mura con torri di guarda e un bastione.

La principale attrazione del castello di Landskron è l’Adler Arena, uno spazio esterno nella quale si tengono spettacoli con diverse specie di uccelli rapaci: grifoni, falchi pellegrini, gufi e splendidi esemplari di aquile, che provocano stupore e meraviglia nei visitatori. Alle pendici del castello si trova il Monkey Mountain, sorto nel 1996: è uno zoo all’aperto, il più grande dell’Austria, con circa 152 macachi giapponesi che vivono liberi in un habitat naturale molto vasto. È possibile fare il tour guidato per la montagna, di circa 30 minuti, per osservare da vicino il comportamento di queste simpatiche creature.

Da Villach, inoltre, si possono raggiungere i laghi alpini, come il Faaker See, ossia il lago Faak, dall’atmosfera quasi paradisiaca e dalle acque turchesi, divenuto meta molto apprezzata dalle famiglie, o quello di Ossiach, uno dei maggiori laghi della Corinzia, le cui acque tiepide e le montagne circostanti costituiscono una notevole attrazione turistica soprattutto per i visitatori in cerca di divertimento. Infatti, gli operatori turistici presso il lago di Ossiach offrono diverse attività: sport acquatici, gite in barca, escursioni in giro per il lago a piedi o in bicicletta.

Villach non attrae solo per i laghi, le montagne e gli itinerari storico-culturali, ma si distingue anche per l’offerta turistica nel settore del wellness e del benessere con le nuovissime terme di KärntenTherme a Warmbad Villach, dove piscine e scivoli acquatici promettono puro divertimento e attività di intrattenimento per i bambini. Nei pressi, c’è anche la famosa località termale di Bad Bleiberg: qui l’acqua sgorga dalle sorgenti ad una temperatura piacevolmente tiepida regalando momenti di benessere e relax tutto l’anno.

Villach è una città colorata e allegra e fornisce la cornice ideale per eventi di ogni tipo soprattutto nei mesi estivi. Vi segnaliamo il festival CarinthianSummer, l’evento musicale più famoso dell’Austria, che da oltre quarant’anni si svolge sulle rive del lago di Ossiach. Quest’anno andrà in scena dal 16 luglio al 26 agosto con in programma un vasto repertorio di spettacoli e concerti eseguiti dai più importanti direttori d’orchestra e solisti di fama internazionale.

Dal 30 luglio al 6 agosto 2017, la città vivrà la 74esima edizione della famosa e folcloristica festa Villacher Kirchtag: centinaia di eventi che animeranno le vie della città con fiumi di Villacher Bier, una colorata sfilata in abiti tradizionali, giostre e concerti. E per gli appassionati delle moto, dal 5 al 10 settembre il lago di Faak ospiterà la ventesima edizione dell’European Bike Week, il più importante motoraduno d’Europa.

Cosa fare a Villach, incantevole città dell’Austria