Cosa fare e cosa vedere a Stettino, i musei da non perdere

Stettino nonostante a volte venga trascurata dai principali flussi turistici ospita alcuni musei di grande bellezza e interesse. Scopriamoli in questa guida

Stettino (Szczecin in Polacco) è una suggestiva città del nord ovest della Polonia, a pochi chilometri dal confine con la Germania e con un aspetto profondamente “prussiano”, sviluppato nei precedenti due secoli di controllo tedesco, quando era a tutti gli effetti il porto di Berlino sul Mar Baltico.

Oggi Stettino sta sviluppando sempre più la sua vocazione turistica e, nonostante talvolta venga trascurata dai principali flussi turistici che arrivano in Polonia, custodisce tre le sue strade alcuni musei di grande bellezza e interesse che meritano una tappa per qualsiasi viaggiatore che attraversa la regione della Pomerania alla ricerca del meglio dell’offerta culturale del paese.

A seguire si può trovare una selezione dei più interessanti musei di Stettino per avere un panorama dei migliori istituti culturali della città.

Museo della Tecnologia e dei Trasporti, è uno dei musei più visitati di Stettino, che offre una ricca collezione di mezzi di trasporto dall’Ottocento ad oggi per ripercorrere la storia dell’evoluzione dei trasporti in Polonia. L’aspetto più coinvolgente del museo è che tutti i mezzi sono visitabili e l’intera visita è improntata alla multimedialità e dell’interattività, rendendo divertente e istruttiva la permanenza nelle sale. I percorsi didattici dedicati rendono questo museo uno dei più adatti per una visita con i più piccini.

Museo del Castello dei Duchi di Pomerania, ospitato nelle sale dell’antico castello rinascimentale di Stettino, questa istituzione museale consente di conoscere nei dettagli la storia della fortezza e della famiglia regnante sulla Pomerania. All’interno delle sale del museo si trovano sfarzosi arredi d’epoca, disegni e tavole originali che ripercorrono la storia del castello e dei capolavori dell’arte incisoria polacca come i sarcofagi dei duchi di Pomerania. Una delle attrazioni principali durante l’estate sono i concerti che vengono eseguiti nella cappella del castello e il festival di musica classica che richiama musicisti da tutto il mondo. L’ala più recente del museo ospita anche un cinema e numerose sale espositive dove vengono allestite numerose mostre di fotografia e arte contemporanea realizzate da i più importanti artisti polacchi di oggi.

Museo Nazionale d’Arte antica, una sezione del complesso museale dei Musei Nazionali di Stettino oggi ospitata in uno sfarzoso palazzo neoclassico che per almeno un secolo è stato la sede del Parlamento della Pomerania. Questo museo raccoglie le testimonianze artistiche della regione storica della Pomerania, in un percorso cronologico che a partire dalla metà del medioevo arriva fino alle porte del Seicento, concentrandosi principalmente sull’arte sacra. Una delle collezioni più pregevoli è la raccolta di statue lignee provenienti dai monasteri e dai conventi della regione, che testimoniano la storia e la profondità del sentimento religioso polacco e della ricerca artistica basata sull’essenzialità nei materiali.

Museo Marittimo, un museo interamente dedicato al mare e alla navigazione, che illustra il rapporto simbiotico che nei secoli si è sviluppato tra la città di Stettino e il Mar Baltico. Tra le collezioni più interessanti che si possono ammirare nelle sale di questo museo si citano la raccolta di modellini di imbarcazioni, realizzati tra Settecento e Ottocento, riproducendo alcune delle tipiche imbarcazioni utilizzate tra Mar Baltico e Mare del Nord, e la raccolta di mappe nautiche antiche, un punto di contatto tra capacità tecnica e abilità artistica. Un’attrazione da non perdere del museo è la terrazza panoramica che si apre all’ultimo piano della torre di osservazione, raggiungibile dopo aver scalato circa 300 gradini, e dalla quale si può ammirare una vista stupenda su tutta Stettino.

Museo della Città, anch’esso è una sezione del complesso museale di Musei Nazionali di Stettino ed è dedicato alla storia della città, dalla sua fondazione alla contemporaneità. Il museo è ospitato nello spettacolare Municipio vecchio, la struttura in elegante stile gotico che domina la piazza principale della città come ultimo superstite dei bombardamenti che durante gli atti finali della Seconda Guerra Mondiale hanno devastato la città. Oltre che una ricca mostra sulla storia di Stettino, il museo custodisce il “tesoro della città”, un vero e proprio tesoro di monete d’argento e d’oro e un gran numero di gioielli e monili ritrovati nel 2001 durante i lavori di scavo nelle fondamenta di un palazzo.

Stettino Sotterranea, una realtà museale unica nel suo genere che permette di esplorare l’intricato reticolo di tunnel, gallerie, bunker e rifugi antiaerei utilizzati dapprima durante la Seconda Guerra Mondiale e poi negli anni della Cortina di Ferro dall’esercito Polacco. Questa incredibile struttura è stata in buona parte restaurata e resa agibile per il pubblico: attraverso le coinvolgenti visite guidate, i visitatori vengono riportati al tempo dell’assedio di Stettino durante la guerra o nei bunker dei servizi segreti polacchi.

Dialogue Centre Przelomy, una realtà espositiva che ha vinto nel 2016 il premio World Building of the Year per via della sua capacità di far dialogare passato e presente, recuperando la storia della città e allo stesso tempo riqualificando una piazza per la cittadinanza. In questo museo, posto sotto la famosa Piazza Solidarność in uno spazio architettonico avveniristico, si possono scoprire alcune delle pagine più dolorose della storia della città, come i bombardamenti durante la Seconda Guerra Mondiale o la repressione delle proteste del 1970, attraverso le installazioni, i dipinti, i video e alcune riproduzioni multimediali.

Cosa fare e cosa vedere a Stettino, i musei da non perdere