Cefalonia, guida alle spiagge più belle dell’isola

Una guida alle spiagge più belle di Cefalonia, da Myrtos ad Antisamis, ecco i gioielli di questo paradiso naturale non lontano dalle coste italiane

Cefalonia è una meta molto ambita dal turismo internazionale per il suo mare meraviglioso, le suggestive baie e una natura ancora incontaminata al centro dell’isola. In questa guida scopriremo le spiagge più belle dell’isola di Cefalonia e le attrazioni che potrete trovare.

Prima di partire considerate che il periodo di alta stagione, con il conseguente picco nei prezzi e di affollamento, va da luglio ad agosto, ovvero i mesi più caldi dell’anno in cui godersi le spiagge di Cefalonia è la scelta migliore per resistere alle alte temperature. Giugno e settembre sono ottimi periodi poiché il clima è ottimo e ci sono meno turisti, mentre se preferite un clima più mite e le spiagge completamente a vostra completa disposizione, allora meglio optare per una visita in primavera o in autunno.

La costa ovest di Cefalonia è caratterizzata da una zona settentrionale ricca di calette e baie riparate, una zona centrale con lunghe spiagge di sabbia e una zona meridionale dove si trovano alte scogliere direttamente sul mare.
Ierussalim è una spiaggia di sassi molto piccoli, per metà pubblica e per metà in gestione a un bagno; qui potrete nuotare in tranquillità o rilassarvi sulla spiaggia, situata in un’insenatura che la ripara sia dal vento sia dalle onde alte. Appena fuori dalla spiaggia ci sono locali, un ristorante e un’area attrezzata per i bambini. Se affittate una canoa o un pedalò e risalite la costa potrete ammirare il mare cristallino di Cefalonia che abbraccia la scogliera poco distante la spiaggia.

Assos, la spiaggia dell’omonimo paesino di pescatori, è una delle più belle dell’isola di Cefalonia: formata da un misto di sabbia bianca e sassolini forma due baie bagnate dall’acqua color smeraldo del mar Ionio. Buona parte della spiaggia è libera e la vicinanza al centro della cittadina la rende una meta perfetta per una divertente giornata al mare in famiglia, a pochi passi dalla massiccia fortezza veneziana che si staglia sul porticciolo.

Myrtos è la spiaggia più bella e famosa di Cefalonia ed è stata inserita nell’elenco delle 30 spiagge più belle del mondo. Arrivare a questo gioiello non è immediato e dovrete superare due alte colline solo per imboccare la ripida strada che arriva alla spiaggia, ma appena metterete i piedi sulla sabbia non vi pentirete. Myrtos offre un paesaggio da cartolina con sabbia bianca e acque cristalline che sfumano verso il blu elettrico a mano a mano che diventano più profonde. Sulla spiaggia è presente un piccolo bar, mentre sulla strada per arrivare si trovano alcuni ristoranti tipici quindi vale la pena trascorrere tutta la giornata in questo paradiso.

La costa sud di Cefalonia si sviluppa tra il golfo di Argostoli dove le spiagge sono poche e il territorio di Laxi dove potrete trovare lunghe spiagge sabbiose.

Lepeda è la spiaggia vicina alla città di Lixouri, la seconda per dimensione di Cefalonia, e si raggiunge percorrendo un sentiero lungo circa 1 chilometro che parte dal centro cittadino. La spiaggia è ad accesso libero (attenzione, non è sorvegliata) ed è formata da una lunga lingua di sabbia rossa incastonata da due possenti formazioni rocciose che chiudono la baia.

Makris Gialos è forse la spiaggia più turistica di tutta Cefalonia e, infatti, diventa la più affollata località nel corso dell’alta stagione, ma è anche quella che offre più servizi, bar e locali a pochi passi dall’acqua. La sabbia fine e l’acqua bassa e pulitissima sono perfette per fare giocare anche i più piccoli e la presenza di bagnini rende il tutto più sicuro. La pineta sul fondo della spiaggia è molto comoda per un pic-nic o anche come rifugio durante le ore più calde della giornata.

Avithos è una bella e ampia spiaggia di sabbia dorata, dotata di tutti i servizi per poterla vivere in relax. Sebbene l’acqua sia bassa e la zona poco ventosa non bisogna sottovalutare le correnti che a volte rendono il mare agitato e ricordate che solo il primo tratto della spiaggia è sorvegliato da bagnini. Le sue acque cristalline hanno vinto la bandiera blu per la bellezza e pulizia del mare.

La costa est di Cefalonia è formata perlopiù da piccole baie accessibili solo dal mare nella parte meridionale, ma alcune delle spiagge più famose dell’isola si trovano nella parte di costa fronte all’isola di Itaca.
Skala, questa grande e lunga spiaggia è una della più estese di Cefalonia e con la sua distesa di sabbia e piccoli sassi arriva a quasi 2 chilometri di lunghezza. Nonostante le dimensioni è anche una delle più attrezzate per ogni tipo di attività, dai giochi per bambini alla possibilità di affittare attrezzature per sport d’acqua e kayak per esplorare in tranquillità la costa dell’isola. Alle spalle della spiaggia si trovano un’ampia pineta usata spesso come fresco rifugio durante la calura estiva e numerosi bar e locali dove servono bevande rinfrescanti.

Sami è una località balneare vicino a un porticciolo di pescatori e per fare il bagno in totale relax basta allontanarsi un poco dal centro urbano ed entrare nella piccola baia che si apre verso ovest. La piccola spiaggia è adatta a un bagno con tutta la famiglia per via del fondale poco profondo e dell’acqua molto calma, inoltre la vicinanza con il piccolo centro abitato la rende molto comoda da raggiungere.

Antisamis, infine, è un’altra delle spiagge più famose di Cefalonia e di tutta la Grecia, seconda solo a Myrtos per bellezza. Questa spiaggia è diventata molto famosa dopo che vi è stato girato il film il Mandolino del capitano Corelli e per questo è molto frequentata durante l’alta stagione. Non è difficile capire perché: il blu intenso del mare, i ciottoli bianchi e il verde smeraldo delle colline coperte di boschi rendono questo ambiente davvero indimenticabile!

Cefalonia, guida alle spiagge più belle dell’isola