A Lisbona con la famiglia: Parque das Nacoes e altre attrazioni

Lisbona a misura di bambino: guida di viaggio in famiglia per sapere cosa fare, dagli ecosistemi marini dell'Oceanario alle attrazioni del Colombo Shopping Center.

Con il suo passato di città degli esploratori e le sue moderne attrazioni, Lisbona è una meta ideale per un viaggio con tutta la famiglia alla scoperta delle meraviglie appena fuori dal tradizionale centro storico.

Il nostro itinerario può iniziare con la visita al grande Parque das Nacoes, l’eredità lasciata dall’Expo del 1998 in quella che è stata una vecchia zona industriale all’estremo est di Lisbona e che con le sue architetture innovative e le attrazioni a carattere didattico è il luogo ideale in cui trascorrere una piacevole mattinata. Dopo aver visitato l’imponente Portugal Pavillon con la sua struttura a vela al centro del parco, proseguite verso il Padiglione della Scienza, un’area didattica pensata per i bambini sul tema della scienza e della tecnologia dove potrete trovare moltissimi esperimenti interattivi e mostre multimediali. Verso il lato orientale del parco si gode di una magnifica vista sul Ponte Vasco da Gama, il ponte più lungo d’Europa, e se volete scendere fino al porticciolo potrete prendere una funivia panoramica che rende l’esperienza ancora più affascinante.

L’attrazione principale del parco, però, è l’Oceanario de Lisboa, anch’esso costruito durante l’Expo del 1998 e ad oggi uno dei più grandi acquari al mondo. Con le sue architetture avanguardiste si presenta già come uno spettacolo per gli occhi e, una volta entrati, potrete scoprire le sue principali attrazioni: la gigantesca vasca centrale dove vivono squali, tonni e altri pesci di grandi dimensioni, e le quattro vasche dedicate ciascuna ad un ecosistema marino (Atlantico, Indiano, Pacifico e Artico). La struttura contiene quasi 8.000.000 di litri d’acqua e ogni anno circa un milione di visitatori arriva da tutto il mondo per ammirare gli animali. L’Oceanario de Lisboa non è solo un’attrazione turistica, ma ospita anche un centro veterinario sperimentale, che, in collaborazione con università e centri specializzati, si occupa della cura degli animali marini feriti o vittime di incidenti ambientali. Prima di lasciare la zona del parco potrete visitare la MEO Arena, l’enorme palazzo dello sport che con la sua cupola sembra una gigantesca tartaruga lungo le sponde del Tago.

Tornando verso il centro, una meta interessante da visitare è il Museu da Cidade, nella piazza Campo Grande, che offre una collezione di reperti e postazioni multimediali per conoscere a fondo la storia di Lisbona. Il museo è ospitato nel settecentesco Palacio Pimenta e nelle sue sale potrete ripercorrere la storia della città dalle origini preistoriche, passando per le occupazioni romana, visigota e araba. La parte più interessante della collezione è quella relativa al terremoto del 1755, dove attraverso una serie di modellini, plastici e simulazioni virtuali, anche i bambini potranno vedere come Lisbona è stata ferita dal grande terremoto e come è avvenuta la sua ricostruzione.

In questa zona di Lisbona è presente l’altra grande attrazione naturalistica della città, il Jardim Zoologico, un parco dove vivono più di 2000 animali di 400 specie differenti. L’attrazione principale del parco è la grande vasca-delfinario con spettacoli e la possibilità per i bambini di avvicinarsi ai simpatici cetacei e nutrirli con l’aiuto degli operatori del parco. Tra gli animali che potrete vedere da vicino ci sono tigri, gorilla, orsi, giraffe e ogni tipo di creatura esotica. Tra le zone più suggestive vi segnaliamo la Foresta Incantata dove centinaia di uccelli tropicali volano liberi in una grande voliera visitabile dai turisti, e la colonia dei leoni marini. Il giardino zoologico presenta anche molte offerte didattiche ad esempio per mezzo di esperti veterinari e operatori che mostrano ai visitatori il “dietro le quinte” delle attività del parco e come viene effettuata la cura degli animali in modo che possano vivere al meglio.

A poca distanza dal giardino zoologico trovate, invece, un’interessante struttura che ha salvato la vita alla città di Lisbona: l’Aqueduto das Águas Livres, il grande acquedotto costruito nel 1730 e che aveva il compito di portare l’acqua fresca in città. Con i suoi 108 archi ispirati ai grandi acquedotti romani, questa struttura non è più utilizzata per l’approvvigionamento idrico, ma la sua sommità è percorribile a piedi, regalando una delle viste più spettacolari di Lisbona.

Sempre dedicato al delicato tema dell’acqua potrete visitare il Museu da Agua, un piccolo museo fatto per insegnare ai più piccoli il rapporto tra le città e le sue risorse idriche. Situato a poca distanza dal Tago, il museo offre un insieme di informazioni sulla storia dell’acqua a Lisbona e su come gli uomini si siano ingegnati per poterla spostare e renderla potabile. Dotato di molti macchinari interattivi e multimediali, il museo ha vinto il premio europeo per la migliore esposizione museale negli anni Novanta.

Per concludere questa giornata in famiglia a Lisbona con un po’ di shopping potete fare rotta per il Colombo Shopping Center, il più grande centro commerciale dell’intera penisola Iberica, che ospita più di 400 negozi e 10 sale cinematografiche oltre a ristoranti e locali tradizionali portoghesi. All’interno del centro sono presenti anche un parco divertimenti e una pista da bowling, il tutto sotto una enorme galleria di vetro che di notte si illumina di mille luci sfavillanti. Perciò, se volete guardare un film, fare acquisti per voi o comprare ricordi e gadget per gli amici o solo rilassarvi dopo una lunga giornata di escursioni, il Colombo Shopping Center è facilmente raggiungibile dal centro di Lisbona anche in metropolitana.

A Lisbona con la famiglia: Parque das Nacoes e altre attrazioni