A Göteborg: nei dintorni della città tra isole e castelli

Göteborg è una meta molto visitata del turismo internazionale, ma bastano pochi chilometri per scoprire isole, fortezze e castelli mozzafiato

Göteborg è conosciuta in tutto il mondo per essere una delle mete più interessanti per l’arte e la cultura svedese, nonché per la sua vivacità dovuta alla presenza delle università che attirano giovani da tutta Europa. Se il centro urbano offre moltissime mete di grande interesse, i dintorni della città sono altrettanto ricchi di luoghi meravigliosi con spettacolari attrazioni naturali e località ricche di storia. In questa guida scopriremo alcune delle più interessanti mete tra isole e castelli nei dintorni di Göteborg.

La meta turistica più famosa nei pressi di Göteborg è sicuramente l’arcipelago meridionale: 9 isole più grandi e una nuvola di isolotti che le circondano e che rappresenta la meta preferita degli abitanti della città per trascorrere il weekend a contatto con la natura e allontanarsi dalla realtà urbana nei mesi estivi. Aspero, Styrso e Branno sono le località principali, dove si trovano la maggior parte delle abitazioni dai tipici colori bianco e rosso, ed è possibile prendere i battelli che vanno e vengono dal porto di Göteborg.

Sulle isole è vietato l’utilizzo delle automobili e quindi ci si sposta in bicicletta o sui caratteristici lastmoped, le grosse motociclette dotate di portapacchi, per raggiungere le spiagge che è possibile incontrare per tutta la loro lunghezza. Oltre alle spiagge per fare il bagno, una delle attrazioni principali nel periodo estivo è rappresentata dai tipici locali sulla costa dove è possibile ascoltare musica tradizionale svedese e ballare sulle piste all’aperto fino a notte fonda. Per chi ama il birdwatching, su queste isole troverà delle spettacolari colonie di uccelli marini che vivono a pochissima distanza dalle case e alle quali è possibile avvicinarsi per scattare meravigliose fotografie naturalistiche.
Infine, una delle attività preferite degli abitanti e dei turisti che visitano le isole è la pesca, declinata in ogni sua forma e che permette di gustare il leggendario pesce svedese, tra cui alcuni dei salmoni più pregiati al mondo.

Poco più a nord rispetto alla costa di Göteborg si trova l’isola di Marstrand, in passato una famosa località termale e oggi interessante meta del turismo internazionale per via del suo aspetto unico. Incastonata nel Mare del Nord, la cittadina di Marstrand conta appena 1.400 abitanti e offre alcune interessanti mete culturali come l’antico Municipio della città completamente realizzato in pietra e la fortezza di Carlstens Fastning. Questa grande fortezza, costruita nel 1.600 dagli svedesi che avevano appena conquistato l’isola, si erge a più di 100 metri sopra il centro abitato e dalla sua sommità si gode di una vista meravigliosa della cittadina e del mare circostante.

L’interno della fortezza è completamente visitabile ed è possibile partecipare alle visite guidate che narrano la storia di questo avamposto da sempre conteso tra Norvegia e Svezia. Sempre su questa piccola isola è presente anche una delle più antiche chiese della regione, la suggestiva Maria Kyrka, immediatamente riconoscibile per il suo tetto azzurro. Da Marstrand si può facilmente organizzare una gita in barca alle isole Nidingen, al faro Pater Noster sull’isola disabitata di Hamneskar o alle isole Koster, il parco marino più grande di tutta la Svezia.

Spingendovi ancora più a nord potrete arrivare all’isola di Tjörn, una delle maggiori del paese per dimensioni e meta di un grande flusso turistico per la bellezza dei suoi paesaggi. Su questa spettacolare isola a poco meno di due ore di macchina da Göteborg si può assaggiare il pesce affumicato più gustoso della Svezia (almeno a detta dei suoi abitanti) mentre nella città di Skärhamn vale la pena visitare il suggestivo Nordic Watercolour Museum, dedicato alla tecnica dell’acquerello e che potrete apprendere anche voi grazie ai numerosi corsi che vengono organizzati direttamente dal museo.

Rimanendo, invece, sul continente e risalendo il corso del fiume Göta älv, si trova uno dei castelli più suggestivi della regione di Göteborg: il Bohus Fastnig, la fortezza del re di Norvegia Haakon V Magnusson costruita nel XIII e conquistata dagli svedesi nel 1.658. In realtà, questa fortezza non venne mai conquistata con le armi, ma solo grazie a un trattato e per questo è da sempre considerata inespugnabile. Oggi è sede di un importante museo che ripercorre la storia della lunga ostilità tra Svezia e Norvegia ed è possibile visitare gli interni di questa suggestiva fortificazione militare.

Ritornando verso Göteborg vale la pena fermarsi al castello di Gunnebo, una splendida residenza del XVIII secolo costruita per il ricco mercante John Hall che voleva per sé un castello sfarzoso. Il risultato è una spettacolare villa in elegante stile neoclassico, completamente visitabile e che permette di conoscere quanto la società svedese del 1770 si fosse sviluppata grazie ai commerci.

Una volta a Göteborg, per concludere il vostro viaggio tra castelli e isole, potrete visitare le rovine della fortezza di Alvsborgs, una costruzione difensiva eretta nella punta ad est della città come luogo di avvistamento delle incursioni danesi. Anche se non rimangono che poche tracce di questa possente fortezza, che nel XVII secolo dominava il mare davanti a Göteborg, al tramonto la vista sull’intera città è davvero meravigliosa.

A Göteborg: nei dintorni della città tra isole e castelli