Cosa vedere a La Salle, splendido borgo della Valdigne

Viaggio a La Salle, alla scoperta della storia e degli incantevoli paesaggi del piccolo villaggio valdostano ai piedi del Monte Bianco

Il piccolo villaggio di La Salle, situato nella parte nord-occidentale della Valle d’Aosta, nell’area della Valdigne, è una delle principali mete turistiche della regione ed è noto per le sue attrazioni culturali, per gli splendidi paesaggi che lo circondano e per i suoi vasti frutteti. Situato a circa 1.000 metri di altitudine, il villaggio è abitato da poco più di 2.000 abitanti e nel corso del tempo è stato pressoché interamente ristrutturato mantenendo, però, le caratteristiche architettoniche originarie.

Se desiderate fare lunghe passeggiate ed escursioni nella natura, senza dubbio amerete i sentieri di La Salle: il villaggio regala, infatti, una ricca scelta di percorsi grazie alle peculiarità territoriali proprie del paesaggio montano. Tra le più importanti vette che circondano il borgo vi segnaliamo il Paramont, caratterizzato dalla presenza di nevi perenni, la Croix du Foillet e la Grande Rochere, la vetta più alta dell’area con i suoi 3.326 metri, tutte accessibili a piedi attraverso lunghi sentieri. Durante la stagione fredda sono disponibili, inoltre, degli itinerari specifici per compiere le escursioni con le racchette da neve.

Nell’area compresa fra il comune di La Salle e la sua frazione di Derby troviamo un’attrazione naturalistica davvero mozzafiato: la cascata di Lenteney. Situata all’interno della foresta di Derby, questa splendida cascata viene alimentata dalle acque provenienti dai ghiacciai perenni presenti sul dorsale del Paramont ed è visibile percorrendo la Strada Statale numero 26.

Il territorio di La Salle presenta una serie di importanti edifici di carattere storico assolutamente degni di nota. Vi suggeriamo, perciò, di visitare la Maison Gerbollier (XVI secolo), edificio che appartenne in origine al casato nobiliare dei Viard per poi passare nelle mani del casato dei Gerbollier, al quale deve il proprio nome. La Maison Gerbollier, che nel corso della stagione estiva viene utilizzata per eventi musicali, sagre e manifestazioni culturali, presenta una bella torre e un portale in pietra di grande fascino.

Un altro edificio molto apprezzato è sicuramente la chiesa parrocchiale di San Cassiano con la parte più antica del suo campanile risalente al XV secolo. All’interno della chiesa è conservato uno splendido organo, mentre i locali ospitano anche un importante museo di arte sacra con oggetti e dipinti di altissimo valore artistico-culturale tra i quali una Madonna duecentesca e due splendide statuette fiamminghe che raffigurano San Giovanni Evangelista e Maria Maddalena.

Nei pressi di La Salle troviamo il castello di Châtelard, uno dei simboli della zona e che si farà subito notare per la sua imponente torre e per le sue splendide mura fortificate. Fondato nel XIII secolo dal vescovo di Aosta Rodolfo Grossi, il castello non è l’unica dimora medievale presente in zona tanto che nella frazione di Derby è possibile ammirare anche il castello Notarile, un bellissimo edificio appartenuto ai nobili Lachenal.

Nella frazione di Cheverel troviamo, invece, l’Homme et la Pente, un interessante museo etnografico che espone una vasta collezione di attrezzi agricoli e di utensili di uso domestico che appartengono ai secoli XVIII e XIX. Attraverso la sua interessante esposizione, i visitatori potranno scoprire e approfondire molti aspetti curiosi della vita quotidiana di montagna dei secoli passati.

L’area di La Salle si distingue non solo per il suo panorama incantevole e per la sua antica storia nobiliare: il villaggio è anche noto per la grande e prestigiosa produzione di Blanc de Morgex et de La Salle, un ottimo vino D.O.C. color paglierino, ottenuto dalle uve raccolte nei vigneti della zona.

Il comune conta su due stazioni ferroviarie (quella di Derby e la stazione di La Salle), che si trovano entrambe lungo la ferrovia Aosta-Pré-Saint-Didier, ma è collegato agli altri centri della Val d’Aosta anche per mezzo di una comoda strada statale.

Cosa vedere a La Salle, splendido borgo della Valdigne