Montagne russe a pedali, vanno come un risciò